Il due aprile scorso, l’avvocato Paola Musu ha denunciato alla Procura di Cagliari il Presidente della Repubblica Italiana, il Presidente del Consiglio ed il Governo attualmente in carica per attentato alla Costituzione Italiana.
Siamo stati tra i primi a dare notizia in questo post, dove è allegato il testo della denuncia fatta, che rappresenta un primo e fondamentale gesto concreto di un popolo determinato a recuperare quella sovranità che gli è stata ingiustamente sottratta.
UN GESTO CHE RAPPRESENTA UN ESEMPIO PER OGNI CITTADINO ITALIANO CHE VOGLIA SENTIRSI DEGNO DI TALE NOME.
Come sottolinea il giornalista Paolo Barnard, che da tempo sul suo sito denuncia la situazione di illegalità istituzionale in cui versa la nostra nazione.
 
Barnard ha avuto il merito di individuare la strada in cui OGNUNO di noi può CONCRETAMENTE, PACIFICAMENTE, EFFICACEMENTE, costruire il proprio futuro e quello della comunità in cui vive: HA SEGUITO L’ESEMPIO DELL’AVV. PAOLA MUSU e ha denunciato anch’egli i vertici istituzionali, mettendo a punto un testo che può essere una traccia per la denuncia che OGNI CITTADINO è giusto ed opportuno che faccia, per la sua dignità e per il futuro suo e della sua famiglia.

QUESTO È UN MOMENTO STORICO, UNA OPPORTUNITÀ UNICA.
Chi non avrà il coraggio di metterci la faccia, continuando a lamentarsi della crisi che avanza ed aspettando che siano altri a muoversi, NON MERITA DI CONSIDERARSI UN LIBERO CITTADINO DELLA REPUBBLICA.
Merita solo quel futuro di sottomissione totale di cui già vediamo manifestazione esplicita nel caso della Grecia.
Se, come certamente sarà, migliaia e migliaia di denunce verranno depositate nelle Procure di tutta Italia o nelle Caserme dei Carabinieri alla presenza di un pubblico ufficiale, la volontà dei cittadini non potrà essere ignorata, nè vi potranno essere eccezioni di giurisdizione, poiché da ogni regione d’Italia giungeranno in massa istanze che riguardano la legalità della vita pubblica di tutta la nazione.
Ringraziamo Paolo Barnard e riprendiamo integralmente il testo della denuncia che egli ha messo a punto.
 
Questo il link all’originale sul sito:
http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=361

Chi scrive ha sporto denuncia completando con i propri dati quel testo e presentandolo alla Procura cittadina il 10 Aprile 2012. L’originale protocollato viene a far parte come opera d’arte del corpus della mostra INJAIL, di cui stiamo preparando la seconda edizione.
Per presentare denuncia occorrono due copie stampate del testo con firma in originale ed una marca da bollo da 3,54 euro. Una delle due copie viene restituita con il timbro di ricevuta del protocollo. Con questa copia è possibile in seguito andare a controllare se una indagine in merito ha preso inizio.
 
FATELO ANCHE VOI.
COSTRUITE IL VOSTRO DESTINO, CON LE VOSTRE MANI ED IL VOSTRO SENSO CIVICO.
ALTRI IN ITALIA LO STANNO FACENDO IN QUESTO STESSO MOMENTO.
PER DARE QUINDI UN VALORE COLLETTIVO AL VOSTRO GESTO INVIATE POI
UNA BREVE EMAIL COME DESCRITTO QUI:
 
http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=365
 
Jervé
 
A questo link trovate il testo utile come traccia da copiare, incollare e completare.

Fonte: iconicon.it/blog