Oggi parliamo di surriscaldamento globale (global warming).

…Quindi, riepilogando:

* Le (solite) oligarchie globali ipotizzano un sistema di tassazione mondiale, basato sulla quantità di CO2 emessa da una certa attività o azienda.
Più si emette anidride carbonica, più si paga.

* La teoria alla base di questo nuovo sistema di tassazione afferma che le emissioni di anidride carbonica stanno causando il “surriscaldamento globale” del Pianeta e che, se non ci sbrighiamo ad arrestare questo scempio, finiremo tutti arrostiti.

* Durante la Conferenza di Copenhagen sui Cambiamenti Climatici del 2009, lo scienziato danese Henrik Svensmark (fondatore della “cosmoclimatologia”, che attribuisce l’alternarsi di surriscaldamento e raffreddamento della Terra all’interazione fra attività solare e raggi cosmici e NON alla produzione umana di CO2) sconfessa la teoria del surriscaldamento globale, ma la “maggioranza conformista” lo ignora (Svensmark insiste e continua a presentare le sue prove: proprio durante i lavori della Conferenza, viene colpito da un infarto in diretta TV).

* Attualmente, l’estensione globale dei ghiacci oceanici supera di 1.158.000 kmq (oltre un milione di chilometri quadrati) la media degli ultimi 30 anni. Praticamente fa freddissimo.
(Fonte: http://sunshinehours.wordpress.com/2014/04/12/sea-ice-update-april-12-2014-global-sea-ice-over-1158000-sq-km-above-normal/).

* Attualmente, l’estensione dei ghiacci nell’Oceano Antartico (Polo Sud) supera di 1.574.000 kmq (oltre un milione e mezzo di chilometri quadrati) la media degli ultimi 30 anni.
Questo corrisponde a 220.000 chilometri quadrati oltre il record storico massimo conosciuto (cioè, da quando l’estensione dei ghiacci viene monitorata via satellite).
Proprio 10 giorni fa (12 Aprile 2014) è stato segnato il 34° record storico giornaliero massimo del 2014, nonché il 6° record storico giornaliero massimo consecutivo.
Praticamente, fa sempre più freddo.
(Fonte: http://sunshinehours.wordpress.com/2014/04/12/sea-ice-update-april-12-2014-global-sea-ice-over-1158000-sq-km-above-normal/).

* L’astrofisico Piers Corbyn, commentando le recenti tempeste in America, che hanno battuto il record massimo di nevicate degli ultimi 133 anni, afferma: “La mini-era glaciale che ho predetto alcuni anni fa è ufficialmente iniziata“.
(Fonte: http://www.weatheraction.com/docs/WANews14No12.pdf).

* Proprio ieri (22 Aprile 2014) il dott. Yuri Nagovitsyn, dell’Osservatorio Pulkovo di San Pietroburgo in Russia, ha affermato: “L’attività solare sta entrando in un ciclo di forte diminuzione: credo che stiamo entrando in un’epoca di raffreddamento globale destinata a durare 200-250 anni“.
(Fonte: http://voiceofrussia.com/2013_04_22/Cooling-in-the-Arctic-what-to-expect/).

* Il dott. Victor Manuel Velasco Herrera, fisico presso l’Università del Messico, ha predetto nel 2008 che la Terra sarebbe entrata in una “piccola era glaciale” nel giro di 10 anni, e che questa sarebbe durata 60-80 anni.
Il dott. Velasco ha appena rivisto le sue previsioni, annunciando che questa mini-era glaciale potrebbe iniziare nel giro di un anno o due e che, entro 30 anni, potremmo vivere in un mondo molto diverso da quello attuale.
(Fonte: http://climatechaos2020.blogspot.nl/2008/10/60-years-cooling-victor-manuel-velasco.html).

* Morale della favola: fermo restando che l’inquinamento da anidride carbonica è una cosa bruttissima, per noi e per il Pianeta…
…E fermo restando che i “nuovi sistemi di tassazione” rappresentano una buona notizia per le élite globali e una cattiva notizia per noialtri…
…Come facciamo a conciliare la teoria del “surriscaldamento globale” con le informazioni sull’imminente “mini-era glaciale”?!?

Articolo di Italo Cillo

Fonte: italocillo.it

Nell'immagine in apertura: neve in Egitto, Dicembre 2013 (fonte: Nigerian News Day)