fbpx
mercoledì - 19 Giugno, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Assange getta ombre sulla Clinton: finanziata da sauditi e da società francese in odore di Isis

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

1° maggio: la Rivoluzione rovesciata

Il primo maggio si festeggia la festa dei lavoratori o Festa del Lavoro, per ricordare le conquiste in materia di orario, di retribuzione e...

Articoli più letti

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,700IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Immagine: © Sputnik. JOHN STILLWELL / POOL


L’Arabia Saudita potrebbe essere il più grande donatore della fondazione della famiglia dei Clinton, la “Clinton Foundation”, ritiene il fondatore di WikiLeaks Julian Assange.

“È molto grande il legame nei rapporti tra l’Arabia Saudita e Hillary Clinton e tra l’Arabia Saudita e la “Clinton Foundation”. Molto probabilmente i sauditi sono il maggiore finanziatore della fondazione dei Clinton. Guardate la sua politica perseguita nell’esportazione delle armi quando ricopriva la carica di segretario di Stato. Era molto ben disposta verso l’Arabia Saudita,”

– ha dichiarato Assange in un’intervista con RT.

Il fondatore di WikiLeaks ha commentato anche la notizia diffusa nella stampa francese, secondo cui lo sponsor della “Clinton Foundation”, la società produttrice di materiali da costruzione “Lafarge”, avrebbe inviato denaro a beneficio dei terroristi dello “Stato Islamico”. Riferendosi ad un articolo di “Le Monde, Assange sostiene che la società è stata coinvolta nei finanziamenti della guerra in Siria.

“L’inchiesta di “Le Monde” ha rivelato che la società pagava il pizzo per svolgere le sue attività in alcune zone della Siria. Di fatto hanno siglato con i terroristi diversi affari commerciali. Più di recente negli ultimi 2 anni i capitali della “Lafarge” sono finiti nella Fondazione dei Clinton”,

– ha raccontato.

Assange ha dichiarato che Hillary Clinton è legata alla “Lafarge” da “un rapporto di lunga data”, in particolare faceva parte del consiglio di amministrazione della società. Il fondatore di WikiLeaks ha inoltre sottolineato che il suo portale aveva di recente pubblicato circa 2mila e-mail relative alla Siria, e più di 350 erano contrassegnate dal marchio della suddetta società.

Fonte: http://it.sputniknews.com/mondo/20160806/3240136/WikiLeaks-USA-Siria-Lafarge.html

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Quando un piccolo gesto può fare la differenza

Quando si parla di Fame nel mondo, si rischia troppo spesso di fare un discorso demagogico e in quanto tale può non essere sentito...

RAELIANI: LA METAFORA DELLO SCIENTISMO di Mauro Quagliati

È meraviglioso constatare che una parte del mondo scientifico non è scandalizzata dal fatto ontologico in...

La politica ha bisogno di una sola cosa: la politica che non c’é

Ispirato dalle idee raccolte dal prof. Ivano Spano nel suo ultimo libro  “Per l’auto governo della società civile” (Nexus Edizioni), il convegno metterà a...

Vita segreta delle piante: annusano, comunicano, sono altruiste e cantano pure!

Potrà sembrare assurdo, ma piante ed esseri umani si somigliano più di quanto potessimo immaginare. Diversi studi eseguiti nel corso degli ultimi anni hanno...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube