domenica - 5 Febbraio, 2023

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Censurato il video della confraternita: “Ci sono troppe bianche”

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Questa volta è diverso

Fino a quando non ha deciso di affrontare Mosca con una minaccia militare esistenziale in Ucraina, Washington ha limitato l'uso della potenza militare americana...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
9,240IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Roma, 18 ago – Non esprime “diversità”: è questa l’accusa mossa contro il video promozionale della sorority (una confraternita studentesca al femminile) Alpha Phi dell’Università dell’Alabama. Alla fine il filmato è stato tolto da YouTube (salvo poi essere ricaricato da altri, come si vede sotto), non senza un’aspra polemica circa la scelta delle studentesse mostrate nel video, a quanto pare troppo “razzialmente omogenee”.

 

Insomma, c’erano troppe bianche ed erano troppo bianche.

Alpha Phi è una sorority fondata nel 1872. È il quarto circolo universitario femminile più antico degli Stati Uniti e il primo che abbia adottato la nomenclatura in lettere greche famosa anche da noi per i non pochi film ambientati proprio nei campus universitari e nel mondo delle confraternite.

Il video, che mostra decine di belle ragazze in atteggiamenti giocosi nei locali dell’università, non è piaciuto ai commentatori politicamente corretti, che lo hanno ritenuto inadatto a reclamizzare la multirazzialità ormai di fatto obbligatoria.

“È così razzialmente ed esteticamente omogeneo, riduttivo, oggettivizzante, con iper-femminilità estroflessa, come se vendessero sé stesse per il solo look, una merce: bellezza, sessualità e un look specifico”, 

ha commentato l’opinionista di AL.com A.L.Bailey.

“Questo video – ha precisato Deborah Lane, dell’ufficio relazioni esterne dell’ateneo – non riflette le aspettative dell’Università dell’Alabama che le organizzazioni studentesche si comportino come responsabili cittadini digitali. È importante per gli organismi studenteschi ricordare che ciò che viene postato sui social media fa la differenza, oggi e domani, su come saranno visti e percepiti”.

Fonte: ilprimatonazionale.it

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Paracelso

Dopo Cagliostro e il Conte di Saint Germain, a cui abbiamo dedicato due articoli rispettivamente su NEXUS New Times nr. 130 e 131, ecco...

Bush e Cheney indagati

La questione Plame è solo la punta dell’iceberg. L’indagine è andata molto più a fondo, addirittura ai fatti dell’undici settembre.Colin Powell ha testimoniato contro...

La Grecia attuerà delle vaccinazioni obbligatorie contro l’influenza suina – di P. J. Watson

La Grecia é diventata la prima nazione ad annunciare che attuerà un programma di vaccinazioni obbligatorie contro l'influenza suina, nonostante le paure sulle iniezioni...

Verso un mondo senza gli Stati Uniti

Immagine sopra: RCG illustration/Paula C. Rondeau - Fonte: realtruth.org«Sotto i nostri occhi», cronaca di politica internazionale n°54.   di Thierry Meyssan.Thierry Meyssan ha più volte spiegato...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube