fbpx
martedì - 5 Marzo, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Cipro: Cia, Mossad e stato profondo

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Le derive sanitarie di UE, WEF e OMS

A VISO SCOPERTO con Martina Pastorelli, Alberto Contri e Giovanni Frajese Conduce Matteo Demicheli Le derive sanitarie di UE, WEF (World Economic Forum) e OMS (Organizzazione...

Articoli più letti

Quanto è riproducile oggi la Scienza?

  La riproducibilità è un parametro fondamentale nella scienza. Se un risultato non può essere replicato, non può considerarsi scientifico. Eppure negli ultimi anni, si...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,500IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Golpe della CIA a Cipro?

16 marzo 2013

La CIA ha organizzato un colpo di stato a Cipro? Cipro ora aderirà alla NATO? Il quotidiano Scotland on Sunday ha riferito, il 16/9/2001, che Usama bin Ladin fece fortuna, in parte, collaborando con mafiosi ebraico-russi in operazioni a Cipro.

Grandi comunità russe emergono a… Cipro, dove vi sono negozi e servizi russi.” Nel 2010, un tribunale a Cipro concesse la cauzione a un russo, accusato di spionaggio negli Stati Uniti, dandogli l’opportunità di fuggire. “I luoghi più affascinanti dell’Europa diventano un parco giochi per i nuovi ricchi…” Cipro viene vista come ‘contraria alla NATO’. Ora che la sua economia è minata, e c’è un nuovo governo, può cambiare posizione. Il 16 marzo 2013 è stato annunciato che i ministri delle finanze della zona euro hanno concordato 10 miliardi di euro per ‘salvare Cipro dalla bancarotta’. “L’accordo è stato raggiunto tra i ministri greco-ciprioti e il Fondo monetario internazionale (FMI).” Cipro ottiene 13 miliardi dollari per il piano di salvataggio; è necessario un giro di vite in materia bancaria. La zona euro e il Fondo Monetario concordano 10 miliardi di euro per il salvataggio di Cipro. I risparmiatori costretti a sostenere i costi del salvataggio di Cipro.

Il 28 febbraio 2013, Nicos Anastasiades diventava il presidente di Cipro. Vuole far aderire Cipro alla NATO. Cipro deve anche: 1. aumentare le tasse, 2. ridurre il deficit, 3. liquidare il proprio settore bancario.

Cipro è stata divisa tra greci e turchi, nell’ambito di un piano che sarebbe stato ideato da Henry Kissinger. Secondo le confessioni di un generale della NATO sulle operazioni sotto falsa bandiera. Le banche di Cipro sono gravemente esposte dalla Grecia. Molti dei clienti delle banche cipriote greche sono accusati di essere mafiosi ebraico-russi. L’accordo prevede un prelievo (tassa) sui depositi bancari. Questo “potrebbe innervosire i clienti delle banche di altri Paesi in difficoltà.” Coloro che hanno meno di 100.000 euro nei conti bancari ciprioti dovranno pagare un’imposta una tantum del 6,75%. Quelli che hanno di più, dovranno pagare il 9,9%. Jacob Funk Kirkegaard, della statunitense Peterson Institute for International Economics, ha detto: “C’è la sensazione politica generale che non sia accettabile il salvataggio di un Paese, quindi mettere il denaro dei contribuenti europei a rischio per proteggere in sostanza i depositi russi nelle banche cipriote.”

Nel 1994, l’Independent riferiva: “1. I russi hanno depositato milioni di dollari a Cipro “in ciò che i locali banchieri sospettano essere un gigantesco schema per riciclare i profitti delle vendite segrete di armi in Medio Oriente e dei proventi della mafia di Mosca.” 2. I russi hanno acquistato proprietà del valore di diversi milioni di dollari, intorno alla città costiera di Limassol. 3. “Un russo, che apertamente si è identificato come commerciante di armi, ha soggiornato in un albergo di Limassol, la scorsa settimana, partendo e arrivando in limousine con autista. Un banchiere Limassol ha detto di credere che due ex generali dell’esercito russo siano tra coloro che avevano fatto localmente dei sostanziosi versamenti in contanti.” Nel 2012, The Guardianriferiva: “Così molti russi vivono a Limassol… il cui resort è stato soprannominato ‘Limassolgrad’. C’è un giornale in lingua russa, due scuole e una stazione radio russe. I russi la domenica affollano la Debenhams, la strada turistica del resort, che dispone di negozi che vendono pellicce, kefir (una bevanda acida a base di yogurt) e la popolare birra russa Baltika. E poi ci sono i brulicanti bar e club di Limassol. C’è la squallida dimensione orientale, con prostitute ucraine, bielorusse e moldave che lavorano nei postriboli sulla spiaggia. La popolazione russofona di Cipro arriva a 35000-40000 abitanti… Enormi quantità di denaro russo vengono nascoste off shore a Cipro. Più del 25% dei depositi bancari e circa un terzo degli investimenti esteri provengono dalla Russia…  Le autorità cipriote… mettono in evidenza che i russi investono più soldi in Austria e nel Regno Unito… Cipro è d’importanza strategica per la sua vicinanza al Medio Oriente… La Russia è coinvolta nella gestione di un grande commercio di armi via Cipro nei Paesi del Medio Oriente, in particolare in Siria, Libano, Iran e Iran, e anche in Cina e in India, sostengono alcune fonti russe.”

Mossad e morte a Cipro

Aangirfan 17 gennaio 2010

1. La sera dell’11 gennaio 2010, l’editore più potente di Cipro veniva assassinato. Il 13 e 14 gennaio 2010, il Viceprimo ministro israeliano e ministro degli Esteri Avigdor Lieberman visitava Cipro. Lieberman è nato in Russia, e Cipro ospita molti milionari russi. 2. Nel 1998, due israeliani, Yigal Damari e Udi Argov, vennnero arrestati nei pressi di una installazione militare cipriota, nel villaggio dei pescatori di Zigi. Quando gli israeliani furono  arrestati, la polizia trovò nel loro appartamento un sistema di ascolto, un computer portatile, due telefoni cellulari, cinque dispositivi di registrazione e otto mappe di Cipro. 3. “Circa 350 famiglie di ebrei vivono oggi a Cipro, molte delle quali arrivate negli ultimi anni per lavoro. La metà di loro sono israeliani, gli altri sono per lo più inglesi o russi”. (Storia degli ebrei a Cipro – Wikipedia) 4. Israele si interessa di Cipro greca e di Cipro della ‘nemica’ Turchia. Il Mossad era dietro un fallito colpo di stato in Turchia, secondo il quotidiano turco Milliyet.

Cipro greca e Cipro turca

5. Il 13 e 14 gennaio 2010, il Viceprimo ministro israeliano e ministro degli Esteri Avigdor Lieberman visitava Cipro. Il ministro degli Esteri di Cipro Marcos Kyprianou affermò che l’incontro permise la discussione su questioni che avrebbero potuto aiutare Cipro e Israele a migliorare le loro eccellenti relazioni. Nell’agosto 2009, la Turchia e la Russia firmavano un accordo per la costruzione di un gasdotto che avrebbe dovuto estendersi da Ceyhan in Turchia ad Ashkelon in Israele, passando per una stazione di transito a Karpasia, nella Cipro turca.

6. Cosa può Israele trattare al meglio con la Turchia? Turchia e Israele “sembrano essere sulla buona strada per finalizzare un accordo, a lungo ritardato, di svariati milioni di dollari per la fornitura di 10 droni per la forza aerea turca“, aveva detto un funzionario turco, a metà gennaio 2010.

7. Il presidente di Cipro Demetris Christofias fu coinvolto per 16 mesi nei colloqui alle Nazioni Unite con il leader turco-cipriota Mehmet Ali Talat, volti a porre fine alla divisione di Cipro. Il ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman sosteneva la divisione di Cipro. Vedeva Cipro come un modello che gli israeliani dovevano copiare, un modello di partizione etnica.  Il 16 gennaio 2010, il sito Telfth Boughh, poneva alcune riflessioni sull’omicidio a Nicosia di Cipro, di Andis Hadjicostis. Andis Hadjicostis era il direttore generale di un gruppo mediatico (DIAS), che si opponeva allo sforzo dell’ONU per riunificare Cipro. “I suoi giornali e media erano favorevoli alla pace.”  Ma, Fanoulla Argyrou scriveva: “Le edizioni DIAS sono un’organizzazione che teneva alta la bandiera della resistenza contro il famigerato Piano Annan e  contribuiva con orgoglio al suo rifiuto da parte del popolo, il 24 aprile 2004. Il consorzio dei suoi giornali, radio e TV fece di tutto per illuminare il popolo sui parametri e la definizione della mostruosità di Annan, ed era orgoglioso dei risultati. Questi risultati non furono graditi dai sostenitori del Piano Annan, in primo luogo i turchi e gli inglesi, e Sir David Hannay non perse l’occasione di biasimare certi giornalisti, come responsabili del grande NO al Piano Annan“.

Cipro fu divisa nel 1974. Kissinger, i colonnelli greci e la Turchia avrebbero discusso della divisione di Cipro. Il padre di Andis Hadjicostis era considerato un leader politico che poteva influenzare gran parte dei greco-ciprioti in relazione ad una futura soluzione del problema di Cipro. Secondo quanto riferito, il killer fuggì su una moto guidata da un complice. Non furono ritrovati bossoli. Riguardo i bossoli: “Un segno che erano assassini professionisti che sapevano che con questi bossoli si sarebbero facilmente identificate le armi utilizzate, ed ebbero tutto il tempo per raccoglierli.” La polizia greca disse che Hadjicostis era stato avvisato, da un operativo dell’intelligence, che la sua vita era in pericolo. Tre uomini furono arrestati per l’omicidio. Uno degli arrestati era Costas Proestos. La polizia trovò 10.000 euro in contanti e assegni per altri 10.000 euro, durante una perquisizione della residenza di Proestos. Il portavoce della polizia Michalis Katsounotos respinse categoricamente l’articolo di un giornale, secondo cui la persona che aveva sparato era un agente di polizia. La procura disse che le prove raccolte includevano impronte digitali sulla visiera di un casco da motociclista trovato vicino alla scena del crimine, che i battistrada dei pneumatici della moto corrispondevano a quelli della moto trovata a casa del sospetto, e un filmato di una telecamera CCTV. Un informatore aveva anche testimoniato di aver sentito i sospetti vantarsi di “un lavoro che gli avrebbe fatto guadagnare parecchi soldi” e, quindi, della pianificazione ed esecuzione del delitto, aveva detto il capo dell’unità crimini di Nicosia, Thomas Efthymiou.

Secondo un articolo del Cyprus Action Network of America: “L’assassinio di Andis è avvenuto poche ore dopo l’inaugurazione dei cosiddetti intensi colloqui tra il Presidente Christofias e il leader turco-cipriota M. Ali Talat. Il suo assassinio ha avuto luogo quasi davanti l’ambasciata statunitense a Nicosia (viveva nelle vicinanze). E stata una cosa senza precedenti, compiere un omicidio ‘sotto gli occhi’ dell’ambasciata statunitense e degli uffici del Kyp (il servizio d’intelligence di Cipro), che si trovano nella stessa zona. La libertà con cui gli assassini hanno eseguito il loro crimine, in un momento cui la gente era ancora in giro (prima serata), in una zona popolata a Nicosia, con ambasciate e tanti altri luoghi dotati di telecamere di sorveglianza, è davvero senza precedenti… L’ambasciata statunitense, come tutti sappiamo, è equipaggiata con lapiù moderna e sofisticata tecnologia d’intelligence e sorveglianza. Con gli assassini che ignorano questo fattore e continuano inesorabilmente con l’esecuzione della loro missione, si crea un gran numero di questioni cruciali sulla loro identità. E’ stato detto che le indagini di polizia riguardano anche i moventi economici dell’omicidio. Tuttavia, i moventi economici possono facilmente connettersi o portare a moventi e ragioni di politica occulta. Come tutti sappiamo, è il mondo degli affari che mantiene o controlla quello politico…

Il presidente turco Erdogan incontrava il presidente greco ad Abu Dhabi, verso la fine del gennaio 2010. Israele per la prima volta inviava un ministro ad Abu Dhabi. Secondo quanto riferito, Makarios di Cipro fu rovesciato perché non era un amico della CIA o dei colonnelli greci della CIA. Secondo quanto riferito dal quotidiano del Bahrain Akhbar al-Khaleej, degli scienziati iracheni furono portati in Israele via Cipro. ”Diplomatici iracheni… avrebbero detto che scienziati e loro famiglie sono stati infiltrati a Cipro, dove sarebbero stati ‘testati’ da agenti del Mossad“. Fu riferito, dopo l’assassinio di due capi operatori del Mossad a Larnaka, a Cipro, che il massacro dei palestinesi di Settembre Nero fu un’operazione segreta del Mossad guidata da uno dei suoi agenti principali, Sylvia Roxburgh.

Come venne divisa Cipro?

Secondo Michael Jansen: Nei primi anni ’70, un accordo fu discusso dai ministri greci e turchi. In base a questo accordo: 1. Cipro veniva divisa. 2. Una base militare turca sarebbe stata istituita a Cipro, nella penisola di Karpass. 3. La zona prevalentemente greca dell’isola si sarebbe unita alla Grecia. Gli Stati Uniti apparentemente furono coinvolti in tutto ciò. Makarios, vescovo e capo del governo di Cipro, era visto come troppo indipendente, aveva alleati di sinistra ed era un amico degli arabi, si era opposto ai colonnelli “fascisti” che dominavano la Grecia, che erano considerati operativi della CIA.

Generale della NATO svela un’operazione sotto falsa bandiera

Aangirfan 8 novembre 2010

​L’8 novembre 2010, apprendiamo che: “Un ex generale della NATO ha ammesso di aver compiuto atti di terrorismo sotto falsa bandiera. Il generale ha detto: ‘Alcuni atti di sabotaggio furono inscenati, e si accusò il nemico di aumentare la resistenza dell’opinione pubblica. L’abbiamo fatto a Cipro. Abbiamo anche bruciato una moschea.’ Il generale in questione è il generale Sabri Yirmibesoglu, il generale turco che  contribuì a preparare l’invasione turca di Cipro del 1974.”

Henry Kissinger voleva che la Turchia invadesse Cipro. Così i turco-ciprioti dovettero essere istigati. Nei primi anni ’70, la Grecia era dominata dai colonnelli, agenti della CIA, e i militari turchi erano anche loro amici della CIA. Secondo Michael Jansen: Nei primi anni ’70, un accordo venne discusso dai ministri greci e turchi. In base a questo accordo: 1. Cipro doveva essere divisa. 2. Una base militare turca sarebbe stata istituita a Cipro. 3. La zona prevalentemente greca dell’isola si sarebbe unita alla Grecia. I generali della NATO sembra si siano appassionati nell’incendiare moschee. Il documento Sledgehammer, un documento militare rinvenuto in Turchia, comprendeva i piani dei generali della NATO per bombardare le moschee di Istanbul Fatih e Beyazit, e per abbattere un jet turco sull’Egeo.

L’operazione Sledgehammer mirava ad abbattere un aereoAssassinio di bambini in gita,Ergenekon e l’11 settembreSledgehammer e 11 settembre.

The escavator si chiede quando i leader statunitensi confesseranno al popolo che gli USA compiono attacchi False Flag nel quadro della loro politica estera? “Nel settembre di quest’anno, un generale in pensione turco, di nome Sabri Yirmibeshoglu, ha ammesso alla televisione turca che il suo governo effettuava attentati false-flag sull’isola di Cipro, negli anni ’60, al fine di diffondere sentimenti di odio e vendetta presso i turco-ciprioti contro il governo di Cipro. Le operazioni false-flag ebbero successo nel destabilizzare l’isola, e sostennero gli obiettivi militari della Turchia. Yirmibeshoglu era l’ex segretario generale del Consiglio di Sicurezza Nazionale (MGK), e il capo del dipartimento per la guerra speciale  della Turchia.”

Secondo l’articolo di Elias Hazou sul Cyprus Mail del 24 settembre 2010: “Creato nel 1953 nell’ambito del servizio segreto turco, il dipartimento per la guerra speciale viene ritenuto dai commentatori turchi, essere il ramo esecutivo del cosiddetto ‘Stato profondo’.” Secondo The escavator: “Yirmibeshoglu fu indicato da Ahmet Özal come uno dei sospetti coinvolti nel tentativo di assassinio di suo padre, Turgut Özal, nel 1988”. Özal fu Primo ministro della Turchia dal 1983 al 1989, e Presidente dal 1989 al 1993. Secondo un articolo di ZamanToday del 30 settembre 2010: “Özal ha detto che suo padre è stato ucciso perché aveva deciso di trovare una soluzione pacifica e democratica della questione curda. Ha detto che gli elementi dello Stato profondo, che secondo alcuni erano dell’Ergenekon, e secondo altri del JITEM, lavorarono sodo per distruggere la pace in Turchia nel 1993, che fu un anno pieno di assassinii a sfondo politico e di sospetti decessi di importanti personaggi militari e politici.”

Sempre secondo The escavator: “Lo Stato segreto statunitense orchestrava eventi e campagne di bombardamenti false-flag,.. al fine di produrre un senso di paura e di impotenza presso la popolazione“. Daniele Ganser approfondì la ricerca in merito al tale scandalosa attività, che veniva svolta dalla rete stay-behind organizzata dalla NATO, portandolo a scrivere un libro intitolato “Gli eserciti segreti della NATO: Operazione Gladio e terrorismo in Europa occidentale“. I terroristi segreti della NATO sono stati di grande aiuto per la dirigenza degli Stati Uniti. Prima del colpo di stato militare in Turchia del 12 settembre 1980, la CIA e la NATO, in collaborazione con l’esercito turco, finanziarono e addestrarono gruppi segreti per condurre attentati e terrorismo false-flag, allo scopo di minare la società civile e creare le condizioni in cui un colpo di Stato militare sarebbe stato fattibile. Ciò è noto come Strategia della tensione, ed è considerata una procedura operativa standard dagli addetti militari dello stato profondo di USA, Turchia, Israele, Inghilterra e altri Paesi del mondo dominati da interessi antidemocratici.

Dalla fine della seconda guerra mondiale, i governi occidentali democratici  caddero preda di individui potenti che operavano segretamente contro gli interessi pubblici, nell’ambito dello Stato-apparato profondo di ogni nazione. Secondo il professor Peter Dale Scott, l’attacco alWorld Trade Center dell’11 settembre 2001, era parte di una lunga serie di “eventi profondi” negli USA. Peter Dale Scott: “Tuttavia, chiamare il 9/11 un colpo di stato, esagera la differenza tra la condizione attuale dell’indebolito Stato pubblico, e lo Stato affaristico precedente, costruito per anni, anzi per decenni, in direzione  proprio di questo epilogo. Per mezzo secolo la costituzione e le leggi dello Stato aperto o pubblico furono prima eluse, poi erose, poi sempre più contestate e sovvertite dalle forze dello Stato profondo. Vorrei suggerire che questa erosione si è avuta anche grazie ad una serie di importanti eventi profondi nella storia del dopoguerra statunitense, eventi (è chiaro fin dall’inizio) che saranno ignorati o soppressi nei media mainstream. La storia recente ha visto una serie di eventi di questo tipo, come ad esempio l’assassinio di John F. Kennedy, ritenuti così inspiegabili secondo le comuni nozioni della politica statunitense, tanto che la maggior parte degli statunitensi addirittura neanche arriva a pensarci. Invece la maggioranza accetta le superficiali spiegazioni ufficiali, anche se sospetta che non siano vere. Oppure, se altri dicono di credere che “Oswald ha agito da solo”, lo pensano nello stesso modo confortante, ma irrazionale, di chi crede che Dio ricompenserà i giusti e punirà i malvagi”.

Secondo The escavator: “La natura dello Stato profondo è tale che non tutti nel governo sanno cosa succede dietro le quinte. Gli ufficiali e i rappresentanti pubblici che fanno parte dello Stato profondo difficilmente confesseranno alla stampa e all’opinione pubblica il loro coinvolgimento e consapevolezza, sarebbe come ammettere di aver commesso alto tradimento e gravi crimini. La loro confessione sarebbe seguita dalla loro impiccagione, in fondo. Alcuni funzionari del governo, come i senatori Patrick Leahy e Dennis Kucinich, hanno chiesto una Commissione verità e riconciliazione per indagare a fondo sui programmi segreti del governo su tortura, sorveglianza illegale e le questioni che circondano i gli eventi dell’11 settembre. A parte un paio di grilli, nessuno nei media ha fatto rumore sulla proposta di istituire un certo tipo di commissione per la verità negli Stati Uniti. Invece la verità sull’11 settembre e lo Stato profondo filtra sempre attraverso fonti ufficiali, o sui media alternativi di organizzazioni di base come l’International Center for 9/11 Studies e i media anti-establishment, come l’Alex Jones show e il Coast to Coast AM, che indicano i criminali di guerra e informano il pubblico su questa oscura corruzione…”

Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Fonte: http://aurorasito.wordpress.com

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

AVERE L’ANIMA È TABÙ! di Pier Francesco Grasselli

Sesso a go-go, ma i ragazzi non sanno di avere l'animaNon ho resistito, dopo un pezzo apparso su "La Gazzetta di Parma" sull'incessante operato...

L’Effetto Babel

A diciassette anni di distanza dall’invasione USA in Iraq, che ha lasciato una scia di distruzione e caos in tutta la regione dell’antica Mesopotamia,...

Guardate il cielo: che cosa stanno facendo?

Ben coscienti che la capacità di impatto di un audiovisivo, rispetto a quella di un articolo, è almeno dieci volte superiore, abbiamo scelto già...

I babilonesi usavano sofisticati metodi geometrici per calcolare la posizione di Giove

La geometria dei Babilonesi per inseguire Giove Le fondamenta del calcolo integrale potrebbero essere state gettate dagli astronomi e sacerdoti babilonesi, almeno 14 secoli prima...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube