giovedì - 1 Dicembre, 2022

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Cooptato da Wall Street: il rischio più grande di Bitcoin?

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Moneta d’oro dimostra che l’imperatore romano “fake” era reale

La moneta che porta il nome di Sponsiano e il suo profilo è stata trovata più di 300 anni fa in Transilvania, un tempo...

Sull’immigrazione

La guerra elettrica

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
8,840IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Il potenziale di Bitcoin è immenso: una risorsa di riserva globale indipendente, il fondamento di un sistema finanziario più etico, non corrotto da padroni finanziari centralizzati.

Ma qual è il rischio che bitcoin possa essere cooptato e corrotto da quei signori finanziari centralizzati? E se bitcoin perde la sua indipendenza? E se bitcoin diventasse semplicemente un altro giocattolo speculativo di Wall Street?

TLDR: La crescente importanza di Wall Street è inevitabile man mano che il bitcoin diventa mainstream, ma le correlazioni non aumenteranno indefinitamente e l'indipendenza di bitcoin rimane nelle mani degli utenti quotidiani come me e te.

COME È AVANZATA LA SICUREZZA TECNICA DI BITCOIN NEL 2021
La  grande migrazione del bitcoin mining del 2021 ha ulteriormente decentralizzato il bitcoin mining, che ne ha migliorato la sicurezza e ridotto la possibilità di un attacco tecnico alla rete stessa. Inoltre,  bitcoin ha dimostrato nel 2017 di essere resistente al cambiamento. Un gruppo di minatori e commercianti si è alienato dalla comunità perché ha ignorato quest'ultima e ha spinto per un aumento delle dimensioni del blocco.

Quindi, Bitcoin è tecnicamente sicuro ed è improbabile che cambi i suoi principi di base. La rete è decentralizzata e i principi sono sanciti. Gli utenti hanno difeso con veemenza questi principi. Tuttavia, i rischi tecnici non sono gli unici rischi per bitcoin.

E SE BITCOIN DIVENTA BITCOINTM, UN GIOCATTOLO DI WALL STREET?
Ben Hunt ha delineato alcune di queste paure più morbide e filosofiche intorno a Bitcoin nel suo articolo molto stimolante "In Praise Of Bitcoin", in cui ha scritto sulla prospettiva dell'emergere di BitcoinTM:

“Cos'è  Bitcoin! TM in forma astratta? È una cartolarizzazione o rappresentazione della proprietà di Bitcoin che promette l'apprezzamento del prezzo di Bitcoin senza il fastidio della proprietà di Bitcoin. È un chip del casinò che rappresenta il prezzo di Bitcoin. Michael Saylor, ad esempio, è ben felice di venderti un chip del casinò MicroStrategy. O forse preferiresti giocare sul feltro ETF cripto canadese? O tentare la fortuna al volante di un fondo privato Morgan Stanley?"

Questo è un rischio molto più insidioso di un attacco tecnico o di un regolamento governativo, secondo me, e merita una riflessione.

CORRELAZIONE S&P 500 VS. BITCOIN ANCORA IN AUMENTO: DOBBIAMO ESSERE PREOCCUPATI?
Di recente ho notato che la correlazione mobile di un anno tra bitcoin e S&P 500 ha raggiunto i livelli più alti mai registrati, secondo un grafico accessibile tramite Glassnode. Ciò dimostra che esiste una relazione crescente tra Wall Street e bitcoin, il che potrebbe essere un segnale che le nostre peggiori paure si stanno concretizzando. Dovremmo essere preoccupati?

Fonte: Glassnode e Sound Money

LA POLITICA DELLA BANCA CENTRALE DOMINA TUTTE LE CLASSI DI ATTIVITÀ
Da un punto di vista tecnico, classi di attività diverse possono essere guidate dagli stessi fattori, anche se le attività sono di natura fondamentalmente diversa. Ad esempio, l'inflazione può spingere al rialzo l'oro e le azioni contemporaneamente, ma può anche generare esiti divergenti in circostanze diverse.

Non sorprende che bitcoin e mercati azionari siano entrambi spinti al rialzo da una politica monetaria eccessivamente espansiva, che svaluta il valore delle valute legali. Molte altre classi di attività sono coinvolte nello stesso tema, comprese proprietà e obbligazioni.

Una tendenza al rialzo delle correlazioni non implica che la tendenza rimarrà intatta a tempo indeterminato.

Ma potrebbe…

COSA POTREBBE FAR DIVENTARE UNA CORRELAZIONE IN AUMENTO UNA CARATTERISTICA PERMANENTE?
Se Wall Street crea numerosi prodotti finanziari e il commercio di questi prodotti inizia a dominare rispetto agli utenti effettivi della tecnologia, la crescente correlazione tra S&P 500 e bitcoin potrebbe diventare una caratteristica permanente. E se i regolatori obbligassero gli utenti a rispettare numerose misure KYC e AML, riducendo le sue qualità di resistenza alla censura e rendendolo meno indipendente?

Un paio di risposte per ogni scenario:

1) L'ISTITUZIONALIZZAZIONE È INEVITABILE MA NON IMPLICA CHE WALL STREET DEBBA DOMINARE
Dai un'occhiata ai possessori di bitcoin oggi: più del 35% delle monete non si è spostato in almeno due anni, secondo i dati di Glassnode, che è una forte indicazione del comportamento di investimento a lungo termine. Una certa percentuale di questi detentori potrebbe essere investitori istituzionali. Ma il fatto che non stiano scambiando il bene implica che, da un lato, non vedono il bene come un giocattolo speculativo e, in secondo luogo, che scelgono di esporsi ai capricci e alle eccentricità di questa rete monetaria alternativa a lungo termine, cioè, stanno investendo alle condizioni di bitcoin, non di Wall Street.

Fonte: Glassnode e Sound Money

Bitcoin non ha una banca centrale per entrare nel mercato durante i periodi di turbolenza. Gli acquirenti di ultima istanza sono bitcoiner di tutti i giorni che credono nel progetto e conservano la loro ricchezza a lungo termine nell'asset. Sono questi bitcoiner che creano i prezzi minimi durante i crolli dei prezzi.

La ricerca on-chain tramite Glassnode mostra che il numero di indirizzi con saldi inferiori a 1 bitcoin continua ad aumentare nel 2021, dando un'indicazione che i titolari più piccoli rimangono una dinamica molto importante nel mercato. Al contrario, la crescita del numero di indirizzi con saldi superiori a 100 bitcoin è stata negativa per tutto il 2021, anche per dati consultati su Glassnode.

Fonte: Glassnode e Sound Money

Conclusione: Sì, Wall Street sta diventando importante per bitcoin, ma ciò non implica che Wall Street domini il bitcoin.

2) LA PRIVACY È CRITICA E A DISPOSIZIONE DI CHI HA BISOGNO
Vorrei ricordare ai lettori che la privacy è un diritto umano ed è richiesta da tutti per vivere vite umane soddisfacenti. Non vorresti che qualcuno sbirciasse nella tua camera da letto ogni mattina! Non solo il diritto alla privacy è sancito dalla costituzione di numerosi paesi, ma anche dall'articolo 12 della "Dichiarazione dei diritti umani" delle Nazioni Unite (UDHR), del 1948.

Il desiderio di privacy non implica evasione fiscale o attività criminale. Numerose persone richiedono la privacy per vivere a causa dell'esclusione finanziaria mirata, imposta dal governo. Ci sono esempi più ovvi in ​​governi autocratici come Cina, Venezuela e Afghanistan, ma ci sono anche esempi più sfumati nei paesi considerati il ​​"mondo libero".

Restrizioni finanziarie, di viaggio, di proprietà e di parola sempre più severe imposte nel 2020 e nel 2021 implicano che aumenterà il numero di persone che potrebbero essere costrette alla privacy.

Per fortuna, numerosi utenti nei mercati delle criptovalute rimangono concentrati sulla privacy, utilizzando tecniche per proteggere i propri diritti umani, inclusi altcoin incentrati sulla privacy e servizi di miscelazione per proteggere la fungibilità.

Conclusione: sebbene sia inevitabile una maggiore supervisione del governo sulla criptovaluta, una maggiore privacy è disponibile anche per coloro che sono disposti a impegnarsi per ottenerla. Inoltre, gli sviluppatori continuano a lavorare su aggiornamenti tecnici che migliorano la privacy, come  Taproot  in bitcoin.

CONCLUSIONI
Sono preoccupato che bitcoin venga cooptato dai mercati finanziari tradizionali e una crescente correlazione tra bitcoin e S&P 500 accentua la mia paura.

In pratica, una crescente correlazione tra bitcoin e S&P500 indica un potenziale di diversificazione inferiore per gli investitori tradizionali che investono in bitcoin. Non credo che altererà drasticamente le decisioni di allocazione delle persone (0,4 è ancora una correlazione piuttosto bassa), ma potrebbe farlo perché il portafoglio ottimale corretto per il rischio potrebbe sostenere un'allocazione leggermente inferiore basata su ottimizzazioni della varianza media.

Tuttavia, una correlazione crescente non dovrebbe essere estrapolata più in alto indefinitamente nel futuro. Occorre valutare le ragioni della correlazione, la sua persistenza e la sua scomposizione.

In definitiva, non sorprende che le politiche estreme delle banche centrali stiano guidando tutti i mercati finanziari nel 2021. Se le banche centrali dovessero rimuovere il loro stimolo, anche se solo temporaneamente, ciò avrebbe un impatto negativo sulle attività di rischio, comprese le azioni, come l'S&P 500 e bitcoin.

Gli investitori non dovrebbero mai accontentarsi di questo rischio di politica monetaria più rigoroso, nonostante la probabilità incredibilmente bassa che le banche centrali saranno in grado di attuare politiche prudenti con tassi di interesse reali più elevati per un certo periodo di tempo.

Nonostante tutte le mie preoccupazioni per i grandi giocatori che dominano bitcoin e la supervisione del governo che nega le caratteristiche di resistenza alla censura del bitcoin, i bitcoiner di base continuano a crescere e l'accesso alle tecniche di conservazione della privacy è in aumento.

Continuo a incoraggiare tutti i possessori di bitcoin a utilizzare la tecnologia. Puoi tenere il bene come investimento e potresti non volerlo toccare per molti anni a venire: è fantastico! Ma prendi un po' di bitcoin in un portafoglio, inviali al tuo amico e realizza il valore del trasferimento e dell'archiviazione di valore decentralizzati e senza confini in modo che continuiamo a sostenere questo sistema indipendente gestito da individui, non da istituzioni.

Fonte

 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

La “mafia dei caccia” è migrata ad est?

La recente visione al cinema del procrastinato ma nondimeno assai atteso Top Gun Maverick, sequel dell’iconico film del 1986 (a mio modesto avviso abbondantemente...

Accordo sul libero scambio, ennesimo attacco al modello sociale europeo

 Da sinistra: Herman Van Rompuy, Barack Obama, José Manuel Barroso e David Cameron durante il vertice del G8 ad Enniskillen (UK) il 17 giugno...

Sale la febbre suina insieme ai profitti di Big Pharma di Marco Cedolin

Prima la SARS, poi l’influenza aviaria, infine la febbre suina. Dall’inizio del secolo l’incubo della pandemia continua a riproporsi evocando i fantasmi di un...

LA TORRE DI BABELE di BOJS

Da che mondo è mondo i popoli soggiacciono al potere onnipotente di altri uomini loro simili, in molti casi proprio da loro scelti...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube