fbpx
domenica - 21 Aprile, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Coscienza e social network

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Manipolazione della storia e delle menti

La storia la scrivono i vincitori, quindi è sempre diversa dalla realtà? Ne parliamo con Teodoro Brescia Dottore di ricerca, docente e scrittore e autore del libro...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

“ROMANCE” (1986)

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,600IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:
Una breve riflessione sul video che, da alcuni giorni, Facebook sta offrendo ai suoi utenti per festeggiare i 10 anni del social network.
 
 
Ho notato che alcuni amici hanno percepito una violazione della propria privacy guardando il video, che pure è automaticamente scaturito da quanto loro stessi hanno postato e mostrato di sé.
In effetti, a ben guardare, sottilmente qualcosa c'è di vero in questa sensazione, anche se, razionalmente, ha poco senso, visto che tutto il materiale che il video presenta è quello che noi stessi abbiamo reso disponibile pubblicamente. ?Dov'è allora la coerenza tra quello che facciamo – abbiamo fatto – e quello che 'sentiamo'??Il punto è che le foto, i link, i testi, li abbiamo inseriti noi – liberamente – senza un ordine o una gerarchia. ?Abbiamo semplicemente espresso gioia, dolore, piacere, amicizia, accordo, in pensieri ed immagini, condividendo questi nostri sentimenti e pensieri con amici reali o virtuali. ?Il video, invece, ci viene dall'esterno, da un algoritmo, da qualcosa di inanimato, meccanico, dunque. ?L'algoritmo alla base del video non considera il valore intrinseco, personale, dei nostri pensieri o sentimenti, o la nostra affezione ad un'immagine piuttosto che a un'altra. ?No, calcola solo quanti 'mi piace' ha ricevuto o quante volte è stata condivisa.
Dunque un criterio statistico, non vivente, morto.
 
Ecco che allora, nonostante che  Facebook ci abbia fatto diventare tutti un po' esibizionisti e un po' guardoni, rinunciando alla nostra privacy, qualcosa in noi percepisce una nota stonata. ?Qualcosa in questo video assomiglia a una 'violazione', ad una intromissione estranea.?Se seguiamo in profondità questo sentimento – magari appena abbozzato in noi – scopriamo che è proprio il fatto che il video sia stato prodotto da qualcosa di disanimato che ci offende, che ci fa sentire 'violati'. ?Non è stato montato da un amico, da un essere animato e dotato di simpatia e comprensione, ma è il prodotto di una 'entità' dis-animata, fredda, ottusa nella sua elettronica intelligenza.?In qualche modo, temiamo oscuramente che questa 'entità' abbia preso possesso di una minima parte di noi.?E non siamo del tutto lontani dal vero. 
 
Che fare dunque? 
Lasciarlo realizzare o meno, postarlo o meno, non fa la differenza.?La differenza la fa essere coscienti di quello che facciamo – qualunque sia la nostra decisione – e sopratutto di ciò che sottilmente percepiamo come movente della nostra scelta.
La luce della coscienza illumina l'oscurità delle entità subumane – come quelle che agiscono negli ambiti elettrici, magnetici, atomici – permettendoci di tener loro testa.
 
Articolo di Piero Cammerinesi
 
Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

L’architettura sacra e le energie della Terra

GEORGES PRAT PRESENTA L'ARCHITETTURA SACRA E LE ENERGIE DELLA TERRA VENERDI' 12 SETTEMBRE 2014 - ORE 21:00 LIBRERIA ZANETTI - MONTEBELLUNA TV PIAZZA OBERKOCHEN 27   Introduce la serata GIORGIO...

ECONOMIA CALANTE CON BORSA LEVANTE di Eugenio Benetazzo

Consideriamo, per esempio, il giovane italiano stereotipato di venticinque anni, generalmente con una cultura medio bassa, che lavora come operaio o come dipendente in...

La guerra civile araba

Riprendendo un tema che aveva già affrontato, Thierry Meyssan mostra che, al di là delle strategie degli Stati, i popoli del mondo arabo si...

La decifrazione del sarcofago di Boville

22 maggio 2015 alle ore 18:00 Salone di Rappresentanza del Palazzo della Provincia di Frosinone LA DECIFRAZIONE DEL SARCOFAGO DI BOVILLE << Scarica locandina in alta definizione...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube