venerdì - 3 Febbraio, 2023

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Da brivido. Accordo Facebook-corporazioni mediatiche francesi per il controllo preventivo delle notizie

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Elettrificazione terrestre e 5G: i pericoli spirituali

Fino ad oggi gli autori di controinformazione ben poco si sono occupati del significato “occulto” della tecnologia 5G, cioè dei suoi effetti (o forse...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
9,230IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Le Monde, L'Express, Liberation, Afp e altri quattro media francesi inizieranno una collaborazione per contrastare le fake news su internet. Spiega così il giornale francese:

"il progetto consta nel dispiegare prossimamente in Francia un dispositivo simile a quello che è stato messo a punto a dicembre negli Stati Uniti con la partecipazione di cinque media (Abc News, Ap, FactCheck.org, Politifact e Snopes) e che deve prossimamente essere lanciato in Germania con la redazione di Correctiv".

Da Agi:

Il dispositivo, spiega il quotidiano, permetterà agli utenti, grazie a una nuova categoria di segnalazione, di far rilevare una notizia sospettata di essere falsa. I link segnalati finiscono raccolti in un portale cui hanno accesso i media partner, che possono verificare le informazioni. Se due media stabiliscono che il contenuto è falso, la notizia apparirà agli utenti con un segnalino rosso menzionando che i fact-checker ne contestano la veridicità. Una finestra di allerta si aprirà anche quando gli utenti condivideranno il link e l'operazione avrà effetto sull'algoritmo che programma la diffusione dei contenuti.

Lo scorso 31 gennaio Facebook ha comunicato di aver modificato già l'algoritmo per combattere le fake news. Il direttore di Le Monde, Jerome Fenoglio spiega:

"per la prima volta, sarà possibile intervenire su un algoritmo quando il contenuto pone un problema editoriale. È proprio questo elemento che ci ha convinti".

Le Monde e le corporazioni mediatiche francesi, quindi, interveranno direttamente per dire quale notizia debba essere stoppata nella condivisione su Facebook perché giudicata Fake News. Se non è libertà di censura questa e se non iniziate ad inorridire adesso, noi non sappiamo più cosa altro scrivere…


Articolo tratto da L'Antidiplomatico


ARTICOLI CORRELATI:


 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

C’era una volta la tv

Sono traumatizzato. Grazie ai potenti mezzi di RAI International ho appena finito di vedere “La domenica sportiva” – un programma che non vedevo da...

Convegno: “Gustavo Adolfo Rol – la tremenda legge”

Siamo lieti di segnalarvi il prossimo convegno che si terrà Domenica 11 Febbraio a Torino, organizzato da Giuditta Dembech, a cui prenderanno parte come relatori anche...

Paradigma olografico e multidimensioni

     Estratto dall'Appendice III di Pyramidion:"Paradigma olografico e multidimensioni"  di Riccardo Tristano Tuis      Questo breve estratto è parte dell'importante contributo con cui Riccardo Tristano Tuis ha arricchito lo scritto anonimo...

ONG ITALIANE SOTTO ACCUSA di Massimo Mazzucco

Non è stato solo l’Iraq a fornire la scusa per rubare miliardi dalle tasche dei contribuenti americani. Anche in Afghanistan pare che il festino...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube