fbpx
lunedì - 26 Febbraio, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

ENOLA GAY di Furio Stella

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Le derive sanitarie di UE, WEF e OMS

A VISO SCOPERTO con Martina Pastorelli, Alberto Contri e Giovanni Frajese Conduce Matteo Demicheli Le derive sanitarie di UE, WEF (World Economic Forum) e OMS (Organizzazione...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,500IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:
{mosimage}

Mica facile la guerra al Male, eh no. Mettiamoci qualche volta anche noi nei panni dei poveri generali Usa, che devono inventarsene ogni giorno una di nuova. Che so?, un'arma più geniale, bio-chimica, esotica, qualcosa a cui il nemico sia assolutamente impreparato. Un "afrodisiaco gay", per esempio.

Qualcosa che renda i soldati nemici "sessualmente irresistibili l'un l'altro". Che provochi "diffusi comportamenti omosessuali fra le truppe nemiche, innescando tra di esse tensioni e gelosie e riducendone di molto l'efficienza bellica". E se le frasi fra virgolette vi sembrano una via di mezzo fra battute da caserma e un copione di John Belushi, eccovi qui da dove le abbiamo prese: dall'ultimo numero del New Scientist. Proprio lui, il serissimo e accreditato periodico scientifico britannico in lingua inglese.

Che difatti la notizia dell'"arma dell'amore gay" non se l'è inventata, ma l'ha tratta da documenti secretati e resi accessibili al pubblico: il Pentagono ideò davvero il bizzarro progetto negli anni Novanta, insieme a numerosi altri tra cui – rivela sempre il New Scientist – uno che avrebbe generato nel nemico "forme gravi e persistenti di alito cattivo", per identificare eventuali infiltrati. Ma vennero poi entrambi abbandonati.

Una disdetta. Sul primo progetto, quella della bomba a effetto omosessualizzante, sembra infatti che i generali Usa avessero già individuato il bombardiere più adatto a sganciarla. L'Enola Gay.

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Donald Trump, Vladimir Putin e il complotto che non c’è (per ora).

Certi titoli (e sottotitoli) dei nostri giornali si commentano da soli, o almeno ci provano. Come quello del Corriere di sabato scorso, dell'articolo a...

Attacco USA all’Europa

Webster Tarpley: attacco USA all'Europadi Stefania LimitiAbbiamo di nuovo scelto Webster G. Tarpley per approfondire uno dei più temi urgenti di questi giorni, l'attacco speculativo all'euro...

IL CASO PEARL HARBOR di Marco Pizzuti

  “ …e mentre sto parlando a voi, madri e padri, vi do un’altra assicurazione. L’ho già detto altre volte, ma lo ripeterò all’infinito. I...

IN EDICOLA NEXUS 121

​ Finalmente in distribuzione uno dei numeri di NEXUS New Times più importanti e informativi di sempre: uno degli argomenti di punta del nr. 121...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube