venerdì - 2 Dicembre, 2022

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Erdogan menzionò possibili attentati pochi giorni prima dell’attacco a Bruxelles

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Il Grande Incendio di Londra – Cui prodest?

Sono passati ormai 353 anni dal Grande Incendio di Londra, un incendio che ha causato la distruzione di 436 acri di Londra, tra cui...

Sull’immigrazione

La guerra elettrica

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
8,850IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Non dovete fare altro che eseguire i compiti che vi verranno affidati.
Quando vi troverete in difficoltà per raggiungere l’obiettivo, farete quanto vi verrà ordinato.
Riceverete gli aiuti necessari per creare un problema fra le nazioni, la soluzione che proporrete per quel gigantesco problema sarà, esattamente, l’obiettivo che dovevate raggiungere.

Da Alberto Roccatano, La Grecia senza i Leonida, occupata dai Serse, governata dagli Efialte (come tutti i paesi membri della Ue) – [Red.]


Erdogan menzionò possibili attentati pochi giorni prima dell’attacco a Bruxelles

Sputnik 22/03/2016 – Meno di una settimana prima degli attacchi terroristici a Bruxelles, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan avvertiva di possibili attentati in città europee, tra cui Bruxelles.

“Non vi è alcun motivo per cui la bomba esplosa ad Ankara non possa esplodere a Bruxelles, o qualsiasi altra città europea”.

Aveva dichiarato Erdogan nella cerimonia di commemorazione del 101.mo anniversario della battaglia di Gallipoli, nella città costiera di Canakkale, il 18 marzo. Va notato che la dichiarazione di Erdogan seguiva l’attentato mortale del 13 marzo, quando un’autobomba esplose a una fermata degli autobus presso piazza Kizilay al centro di Ankara, provocando 37 morti e oltre 120 feriti. Il capo di Stato turco accusava i radicali curdi dell’attacco e rimproverava i capi europei del rifiuto di riconoscere certe organizzazioni curde come gruppi terroristici.

"I serpenti dormienti possono mordervi in qualsiasi momento",

aggiunse Erdogan.

Il 22 marzo, Bruxelles, capitale del Belgio e centro amministrativo di NATO e UE, veniva colpita da una serie di esplosioni, tra cui due esplosioni nell’aeroporto di Zaventem, causando 13 morti e oltre 35 feriti. Altre 15 persone furono uccise in un’esplosione presso la stazione della metropolitana di Maalbeek, nel centro di Bruxelles, secondo i media locali.


Traduzione italiana di Alessandro Lattanzio

Fonte in lingua originale: sputniknews.com – Fonte della traduzione italiana:  aurorasito.wordpress.com

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Il bilancio occulto della “difesa” americana – di Bruce Falconer

 A fine giugno, Mother Jones ha pubblicato un’approfondita analisi sul bilancio militare degli Stati Uniti d’America, partendo dalla richiesta del presidente...

I piani del nuovo ordine mondiale

I PIANI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE DENUNCIATI NEL 1969 DA UN INSIDERQuella che segue è la trascrizione ricavata da due di tre nastri inerenti...

La vie en rose

le documentate malefatte di Bush & C., o la perversa idea di eliminare una ipotetica minaccia nucleare iraniana tramite un attacco atomico, tanto per...

Captagon: la pillola dell’orrore (creata dalla Nato, usata dall’Isis)

Sopra: il principe saudita Abdul Mohsen Bin Walid bin Abdulaziz, arrestato a Beirut con un carico di cocaina e Captagon destinato all'ISISÈ recente la notizia diffusa...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube