fbpx
venerdì - 19 Aprile, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Fine in vista della guerra nello Yemen?

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Manipolazione della storia e delle menti

La storia la scrivono i vincitori, quindi è sempre diversa dalla realtà? Ne parliamo con Teodoro Brescia Dottore di ricerca, docente e scrittore e autore del libro...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

La grande Tartaria

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,600IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Se i rapporti secondo cui l’Arabia Saudita ha deciso di porre fine alla guerra nello Yemen sono corretti – e sembrerebbe dovuto al riavvicinamento saudita-iraniano – ciò segnerebbe un importante punto di svolta nella regione. Le relazioni tra i due maggiori paesi della penisola arabica, l’Arabia Saudita e lo Yemen, potrebbero passare dallo scontro alla cooperazione, chiudendo la pagina sul conflitto tra di loro per i decenni a venire.

Il canale televisivo al-Mayadeen, vicino al movimento Houthi Ansarullah, ha citato fonti yemenite secondo le quali il ministro della Difesa saudita, il principe Khaled Bin-Salman — di fatto il vice principe ereditario del Paese che si occupa del dossier Yemen — ha invitato il capo della Il Consiglio presidenziale yemenita e molti dei suoi membri a un incontro a Riyadh per informarli sulle “intese” raggiunte con il governo Sanaa sull’estensione del cessate il fuoco vecchio di un anno, sull’allentamento del blocco e sulle soluzioni proposte alla crisi yemenita.

La leadership saudita riconosce che le perdite umane e materiali di questa guerra, giunta ormai al suo nono anno, abbiano prosciugato tutti i partecipanti. Non può essere risolto con mezzi militari e la via più breve per porvi fine è il dialogo e il negoziato tra tutte le parti. Ciò è effettivamente avvenuto sottobanco, inizialmente tramite mediatori e successivamente direttamente.

In un voltafaccia politico attentamente ponderato, la leadership saudita ha fatto tre mosse strategiche che hanno sorpreso tutti sia nella regione che a livello internazionale.

In primo luogo, il graduale disimpegno dagli Stati Uniti dopo il fallimento nel fornire all’Arabia Saudita “protezione” e il ritiro dei missili di difesa aerea (Patriots e THAADS) dalle sue basi lì in un momento particolarmente delicato. Ciò faceva parte della “inclinazione” degli Stati Uniti verso est e nord per affrontare, rispettivamente, Cina e Russia, i leader del nuovo ordine mondiale.

In secondo luogo, l’apertura dei colloqui con il suo avversario Iran, il più grande sostenitore del movimento Ansarullah. Questi sono iniziati in segreto, sono stati successivamente resi pubblici (a Baghdad e Muscat), e sono culminati sotto il patrocinio cinese con la firma di uno storico accordo a Pechino alla presenza del presidente Xi Jinping. Ciò prevedeva, tra le altre cose, lo scambio di ambasciatori e la fine delle interferenze negli affari interni.

In terzo luogo, come preludio “intelligente” a una soluzione globale alla guerra nello Yemen, l’Arabia Saudita ha organizzato una serie di tregue parziali e rinnovabili. Queste sono riuscite ad allentare le tensioni e l’ostilità e a dimostrare l’attrattiva dei cessate il fuoco, tanto più che sono stati accompagnate da importanti concessioni che interessano la vita quotidiana del popolo yemenita – come l’aumento del numero di voli consentiti all’aeroporto di Sanaa, l’allentamento del blocco del porto di Hodeida, e il pagamento ai dipendenti pubblici di una parte significativa dei loro stipendi.

I contorni di una soluzione definitiva alla crisi yemenita che potrebbe essere stata concordata nei colloqui sauditi-yemeniti sono ancora tenuti nascosti. Si dice che il prossimo passo possa essere una riconciliazione inter-yemenita, sotto forma di un ampio incontro da tenersi a Riyadh nelle prossime settimane o mesi, dove verranno presentate le principali specifiche di un accordo di condivisione del potere.

Alcuni partiti saranno certamente svantaggiati dalle intese dell’Arabia Saudita con il governo Sanaa e cercheranno di sabotarli. C’è solo da aspettarselo. Ma il treno della pace si è imbarcato ad alta velocità e sarà difficile ostacolarlo, perché le alternative sarebbero terrificanti e inaccettabili per la maggior parte, se non per tutto, il popolo yemenita.

 

L’autore:

Abdel Bari Atwan è caporedattore di Rai al-Youm, quotidiano arabo indipendente. L’affermato autore, giornalista televisivo ed ex editore di al-Quds al-Arabi è nato in un campo profughi nella Striscia di Gaza due anni dopo la Nakhbah. Dopo essere partito per la Giordania nel 1967, Atwan ha vissuto la maggior parte della sua vita in esilio. Atwan ha quattro libri bestseller: il paese del mondo, la storia segreta di Alqaeda, dopo bin Laden, l’ultimo Stato islamico: il califfato digitale.

Fonte originale: https://thealtworld.com/abdel_bari_atwan/end-in-sight-to-the-yemen-war?utm_source=substack&utm_medium=email#

 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

LA SETTIMANA DELL’ODIO ANTI-IRAN di Maurizio Blondet

 Si è aperta a Washington l’annuale conferenza dell’AIPAC - American Israeli Public affair Committee, la Lobby - ed hanno voluto esserci tutti, ma...

Rivoluzione colorata?

Occupare Wall Street e l’”autunno americano”: si tratta di una “rivoluzione colorata”?Michel Chossudovsky Global Research, 13 ottobre 2011Parte IC’è un movimento di protesta popolare...

Trapianti d’organo e memorie cellulari

Secondo il presente studio condotto su pazienti sottoposti a trapianto d’organo, in particolare il cuore, non è insolito che memorie, comportamenti, preferenze ed abitudini...

Inghilterra, spogliati delle libertà di Marco M

In quella che definisce "l'estensione più scioccante del potere del Grande Fratello mai messa in atto nel nostro paese", il quotidiano inglese The Sun...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube