fbpx
giovedì - 18 Luglio, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Gli allucinogeni diventano “empatogeni”. Cosa si nasconde dietro il cambio di nome.

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Nexus New Times # 165

NEXUS New Times Nr.165, atteso come sempre, è ora disponibile! Non possiamo, in questo preciso momento storico, ignorare l’incalzare della tematica bellica. E non ci riferiamo...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

Nudità velate

La cronaca di Akakor

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,700IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

 

 

 

 

 

 

La macchina di propaganda psichiatrica si è rimessa in moto.
Anni fa avevamo segnalato l’operazione di marketing psichiatrico che aveva portato a ridefinire l’elettroshock col nome più romantico e politicamente corretto di “Terapia Elettroconvulsivante” o TEC.  In realtà, elettroshock e TEC sono praticamente la stessa cosa: hanno introdotto l’uso di un anestetico per attutire il dolore e un miorilassante (farmaco che rilassa i muscoli) per impedire la rottura di denti e ossa, ma rimangono 400 volt di elettricità (quasi il doppio di quella presente nelle normali prese di corrente e milioni di volte superiore ai valori tipici della sinapsi) e, soprattutto, rimangono gli stessi effetti collaterali.

Si è concluso recentemente a Verona il congresso della Società Italiana di Psichiatria, in cui si è fatto un gran parlare di Psilocibina (funghi magici), Mescalina (un derivato del Peyote) e altre sostanze allucinogene come Ecstasy e Ketamina, di cui speravamo di non dover più sentir parlare dopo che furono bandite verso la fine degli anni 70 a causa dei loro effetti devastanti anche “molto forti”: esperienze psicotiche psichedeliche caratterizzate da paura intensa e panico, illusione di onnipotenza, confusione tossica, depersonalizzazione. (1)

Proprio la settimana scorsa, pochi giorni dopo la conclusione del congresso psichiatrico di Verona, il comitato di esperti della FDA (agenzia statunitense di farmacovigilanza) ha rifiutato di approvare l’uso di MDMA (conosciuta anche come Ecstasy) per il cosiddetto disturbo da stress post traumatico perché i rischi non superano i benefici (2). Questi i rischi riferiti dal comitato di esperti: attacco cardiaco, vulnerabilità del paziente, eventi che risultano in ricovero e morte ed eventi con importanti conseguenze negative. (3)

Per indorare la pillola, e nascondere al pubblico la vera natura di questi farmaci, il marketing psichiatrico ricorre nuovamente al vecchio trucco del cambio di nome: spariscono gli allucinogeni e arrivano gli “empatogeni” ma non fatevi ingannare, perché si tratta delle stesse identiche sostanze utilizzate a suo tempo perfino dalla CIA nel corso di esperimenti finalizzati al controllo delle persone. (4)

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, un’organizzazione di volontariato dedita alla vigilanza sulle violazioni dei diritti umani in ambito salute mentale, auspica che l’autorità italiana del farmaco non cada in questo tranello linguistico e rispedisca gli allucinogeni (o empatogeni che dir si voglia) nel dimenticatoio della storia.


Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani ODV
 www.ccdu.org

1)  https://www.cchrint.org/2021/08/16/cchr-launches-report-on-failed-mental-health-programs-psychedelics-rebirth/
2)  /www.reuters.com/business/healthcare
3)  https://www.msn.com/en-us/health/other/fda-staff-raises-concerns-about-ecstasy-drug-safety-in-report/ar-BB1nozAn
4)   https://www.freedommag.org/english/la/issue02/page12.htm

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Le straordinarie proprietà terapeutiche dei campi elettromagnetici pulsati

Vi proponiamo di seguito l'articolo a firma di Daniele Romano pubblicato sul numero 11 di PuntoZero – che trovate in versione cartacea in edicola e nel...

Filtri solari: rischi per la salute e per l’ambiente

In attesa di poter apprendere sull'ultimo numero di NEXUS (disponibile in edicola e nel nostro shop) le nuove importanti scoperte di alcuni ricercatori russi...

Alberto Mondini: “Il tradimento della medicina”

NOTA: Segnaliamo i commenti di questo articolo, che contengono una serie di link davvero utili e interessanti. Grazie a tutti quelli che li...

Documenti riservati Pfizer confermano che la scioccante previsione di Deagel sullo spopolamento entro il 2025 è sull’obiettivo e non solo una stima (Prima...

Una controversa previsione di Deagel, una società globale di intelligence e consulenza, nel 2020 attirò l'attenzione  per la sua sorprendente previsione di un significativo evento di...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube

Articolo precedente
Articolo successivo