fbpx
martedì - 5 Marzo, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

I media mainstream impazzirebbero se la protesta francese di un milione di persone si svolgesse in Russia

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Le derive sanitarie di UE, WEF e OMS

A VISO SCOPERTO con Martina Pastorelli, Alberto Contri e Giovanni Frajese Conduce Matteo Demicheli Le derive sanitarie di UE, WEF (World Economic Forum) e OMS (Organizzazione...

Articoli più letti

Quanto è riproducile oggi la Scienza?

  La riproducibilità è un parametro fondamentale nella scienza. Se un risultato non può essere replicato, non può considerarsi scientifico. Eppure negli ultimi anni, si...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,500IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Il ministero dell’Interno francese ha riconosciuto che  giovedì oltre un milione di persone hanno partecipato alle proteste a livello nazionale contro l’innalzamento unilaterale dell’età pensionabile da parte di Macron. I servizi di sicurezza hanno represso duramente alcuni dei manifestanti, ma i media mainstream (MSM) hanno per lo più evitato di informare il proprio pubblico su tutto questo. Nessuno dovrebbe dubitare che si sarebbero scatenati se la protesta francese di un milione di persone fosse avvenuta in Russia, soprattutto se ci fosse stata anche una repressione.

Loro, i loro alleati di governo e i loro delegati sul campo nell’ultimo anno hanno cercato incessantemente di provocare proprio questo allo scopo di delegittimare il governo russo e distrarre i servizi di sicurezza con una crisi interna fabbricata artificialmente. Questi sforzi sono stati vani a causa del fiero patriottismo della popolazione presa di mira, che la immunizza in gran parte dalla perniciosa influenza di attori stranieri.

Un milione di persone è una massa critica che è più che in grado di effettuare un cambiamento politico significativo anche di fronte a una repressione radicale come quella che Macron ha ordinato di attuare contro i suoi stessi cittadini. Sebbene sia prematuro prevedere se questo movimento riuscirà a convincerlo a revocare il suo innalzamento unilaterale dell’età pensionabile, il fatto stesso che così tante persone si siano riunite per protestare la dice lunga su quanto fosse impopolare tale mossa.

Questo sviluppo inaspettato spinge naturalmente ad alcune osservazioni sullo stato della democrazia in Occidente, soprattutto considerando quanto disperatamente i MSM stiano minimizzando queste proteste e la repressione di Macron contro di esse. Per cominciare, il leader francese ha fatto ricorso a una misura costituzionale per imporre la sua volontà politica senza sottoporla al voto dell’Assemblea nazionale. Sebbene legale, è comunque scandaloso e dimostra come sapesse che stava andando contro i desideri della gente.

Ciò a sua volta conferma che la democrazia occidentale non rappresenta assolutamente la popolazione a differenza di quanto affermano i suoi più accaniti sostenitori che vogliono esportarla all’estero. In realtà, questo sistema ha i suoi difetti proprio come qualsiasi altro, ma la differenza cruciale è che i MSM raramente si cimentano in un’autocritica tanto necessaria su questa forma di governo, per evitare di screditarla agli occhi della maggioranza globale che risiede nei paesi non occidentali e pratica una forma nazionale di democrazia.

Questi doppi standard sono emblematici dell'”ordine basato sulle regole” dell’Occidente, che in realtà riguarda l’attuazione arbitraria dello stesso in anticipo sugli interessi americani, a volte anche a costo della propria reputazione, come dimostrato dal suo approccio ipocrita alla “Corte Penale Internazionale”. L’uso della forza statale è sostenuto dall’Occidente se è inteso a mantenere il dominio di un leader amico come Macron mentre viene condannato nel caso di leader non occidentali ostili come l’Iran o la Russia che fanno lo stesso.

Non è importante se in entrambi gli esempi si possa argomentare che fosse necessaria una repressione per mantenere la legge e l’ordine per la sicurezza della popolazione in generale, poiché il punto è che l’Occidente non applica gli stessi standard a queste situazioni per motivi puramente politici. Nessun politico importante né alcun influente professionista dei media chiederà sanzioni contro Macron, il governo francese e/o il paese nel suo insieme come farebbero in uno scenario del genere contro l’Iran o la Russia.

Inoltre, non c’è alcuna possibilità che venga concesso asilo politico a quei francesi che fuggono dal loro paese dopo le ultime violenze, né alcun paese occidentale ospiterà figure o gruppi che si agitino per un violento cambio di regime contro Macron. L’Occidente potrebbe sentirsi a disagio con l’ottica di oltre un milione di persone che protestano contro di lui e la conseguente repressione che ne è seguita, poiché attira l’attenzione sui punti sollevati finora in questo articolo, ma continueranno a trattare la Francia in modo diverso da come farebbero con l’Iran o Russia.

La conclusione è che i principi tradizionalmente associati alla democrazia occidentale non sono veramente così sacrosanti come affermano i media e i funzionari statali in quel blocco de facto della Nuova Guerra Fredda. Il suo sistema di governo non è migliore o peggiore di quello delle sue controparti non occidentali di per sé, ma la differenza cruciale è che il mainstream spesso non si cimenta in autocritica come fa con gli altri. Questi doppi standard sono una caratteristica della democrazia occidentale e non un errore di sistema, come un sempre maggior numero di persone si sta rendendo conto.

Fonte originale: https://korybko.substack.com/p/the-mainstream-media-would-go-wild

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Il film “Making a Killing” espone i protocolli covid dell’ospedale come una truffa genocida per denaro

Un nuovo documentario intitolato "Making a Killing: Unmasking the Truth behind the Deadly Hospital Protocols" sta facendo saltare il coperchio sugli orribili protocolli mortali...

COME CI RAPINANO, TRUFFANO E SPOGLIANO di Maurizio Blondet

 Scusate, ma non c’è qualcosa di strano nelle vostre bollette? Dalle mie parti sì. La  ragazza romena che mi fa le pulizie in...

La frequenza la 432 Hz: accordatura in armonia col DNA e imbastardimento della musica

Un estratto dell'articolo di Brendan D. Murphy tratto da PuntoZero di novembre 2015 (tradotto dall'inglese da Giampiero Cara) La = 440Hz: Non è musica per le mie orecchie L’umanità...

SONO TUTTI TERRORISTI di Marco Cedolin

Bisogna ammetterlo, l’Italia è un paese in balia del terrorismo ed occorre fare subito qualcosa per ristabilire l’ordine sociale. Ai terroristi islamici, presenti a...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube