martedì - 29 Novembre, 2022

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Il multiverso di Omid Jazi

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Kirk Douglas, Trumbo e JFK: Quando i patrioti di Hollywood resistettero al Deep State

Negli ultimi decenni, salvo poche eccezioni, Hollywood (proprio come gran parte dei media mainstream) è diventata una branca della CIA e del più ampio...

Sull’immigrazione

La guerra elettrica

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
8,820IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

L’ultima cosa che avrei mai pensato è ritrovarmi a scrivere un articolo come questo. Per la verità, l’ultima cosa che avrei mai pensato è anche di ritrovarmi coinvolto nella produzione di un album musicale. Io non scrivo di musica. Io non produco dischi. Io scrivo su tutt’altri argomenti e produco due riviste che trattano di tali argomenti.

Quando Omid Jazi mi contattò per proporci di produrre un suo lavoro particolarmente in sintonia con le tematiche che affrontiamo attraverso l’edizione italiana di NEXUS New Times e PuntoZero, non conoscevo nulla del suo passato artistico, della sua collaborazione coi Verdena, delle sue produzioni musicali… era una email fra le decine che ricevo con le proposte più svariate, e che nella maggior parte dei casi si esauriscono con una cortese risposta negativa. Non la sua.
 

Non so perché, ma “qualcosa” mi diceva che dovevo dar seguito a quella missiva, così concordammo un incontro al quale, considerando il grande interesse manifestato da Omid verso questa e altre tematiche borderline, parteciparono anche due eminenze grigie dell’intonazione musicale a 432 Hz, Riccardo Tristano Tuis e Giordano Sandalo.
“Gli amici ti conosceranno meglio nel primo minuto dell'incontro di quanto gli estranei possano conoscerti in mille anni,” recita il brano di un famoso romanzo. Credo sia quello che è capitato tra Omid e me. Per farla breve, sono rimasto talmente colpito dalla sua genuina personalità ed entusiasmato dal suo lavoro che ho deciso di aiutarlo come potevo a concretizzarlo.
Definire Tooting bec, questo il titolo dell’album, è al contempo facile e difficile. Facile perché è una raccolta di brani musicalmente piuttosto diversi fra loro, eppure magicamente caratterizzati da uno stile unico, inconfondibile. Il difficile è riuscire a trasmettere le emozioni suscitate da questi brani, anche se sono sicuro almeno di una cosa: non passeranno inosservati. 
In attesa della presentazione definitiva di Tooting bec, con la sua bellissima copertina e l’elenco dei titoli, vi anticipiamo un assaggio del brano Multiverso. Alzate il volume e… buon ascolto!

T. B.

* * *

Qui puoi leggere le recensioni di Tooting Bec o acquistare il CD


 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

L’insegnamento perduto del meccano

Probabilmente stiamo attraversando un periodo di transizione. Il mondo è saturo di tutto, nessuno sta aspettando più niente di nuovo, non c’è più niente...

Big One – Planetary event/Update

BIG ONE – Planetary Event / Updatefonte: iconicon  Due mesi fa, all’inizio di marzo, tra i primissimi in Italia diffondevamo da queste pagine un post dal...

Anders Breivik: l’uomo che sapeva troppo?

Anders Breivik: l’uomo che sapeva troppo? Il documento più “bollente” che circola in rete in queste ore è certamente il “manifesto” del bombarolo-killer norvegese Anders...

Al Qa’ida sceglie la joint venture

Dalla Stampa di oggi leggiamo e commentiamo: "L’erede di Osama bin Laden, il medico egiziano Ayman al-Zawahiri, è intenzionato a ritirarsi a vita privata entro...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube