fbpx
mercoledì - 29 Maggio, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Il segretario dell’esercito americano afferma che gli Stati Uniti si preparano a vincere una guerra con la Cina

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

1° maggio: la Rivoluzione rovesciata

Il primo maggio si festeggia la festa dei lavoratori o Festa del Lavoro, per ricordare le conquiste in materia di orario, di retribuzione e...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

La grande Tartaria

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,600IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Il segretario dell’esercito americano Christine Wormuth ha affermato questa settimana che gli Stati Uniti devono prepararsi a vincere una futura guerra con la Cina per Taiwan, rafforzando i propri dispiegamenti militari nella regione.

“Personalmente non sono dell’idea che un’invasione anfibia di Taiwan sia imminente“, ha detto Wormuth a un evento dell’American Enterprise Institute, secondo Voice of America. “Ma ovviamente dobbiamo prepararci, essere pronti a combattere e vincere quella guerra“.

Il segretario dell’esercito americano Christine Wormuth, file immagine

Il piano della Wormuth comporterebbe l’invio di più truppe e armi avanzate nella regione, compresi i missili ipersonici. Ha detto che il dispiegamento sarebbe uno sforzo per scoraggiare la guerra con la Cina, sebbene Pechino abbia aumentato la sua attività militare nella regione in risposta alle azioni degli Stati Uniti.

Wormuth ha delineato tre modi in cui l’esercito americano avrebbe lavorato per costruire forze nella regione. In primo luogo, aumentando la cooperazione con gli alleati, che secondo lei “complicherebbe” il processo decisionale di Pechino. In secondo luogo, l’esercito istituirà “centri di distribuzione nel teatro” per pre-posizionare armi e altri rifornimenti nella regione.

Ha elencato l’Australia e il Giappone come due luoghi in cui le armi potrebbero essere posizionate e ha detto che le attrezzature non letali potrebbero essere immagazzinate nelle Filippine e a Singapore. Il terzo aspetto del piano sarebbe quello di collocare forze di combattimento più visibili nella regione. “Il nostro obiettivo è avere forze dell’esercito nell’Indo-Pacifico da sette a otto mesi all’anno”, ha detto Wormuth.

Qualora scoppiasse la guerra nella regione, Wormuth ha detto che il ruolo dell’esercito sarebbe quello di stabilire “basi di sosta per la Marina, per i Marines, per l’Aeronautica” e “fornire sostegno all’interno del teatro” utilizzando le scorte di armi e le imbarcazioni. Ha anche detto che l’esercito americano avrebbe un ruolo da svolgere sul suolo americano.

Se entrassimo in una grande guerra con la Cina, ancheil territorio degli Stati Uniti sarebbe a rischio, sia con attacchi cinetici che con attacchi non cinetici. Che si tratti di attacchi informatici alle reti elettriche o agli oleodotti, l’esercito degli Stati Uniti, io non ho dubbi, sarà chiamato a fornire supporto difensivo alle autorità civili”, ha affermato.

Quando le è stato chiesto se il pubblico americano potesse sostenere il livello di vittime che risulterebbe da una guerra con la Cina, ha detto di sì, proprio “come abbiamo fatto nella Seconda guerra mondiale”. Ma sia gli Stati Uniti che la Cina possiedono armi nucleari, il che significa che una potenziale guerra potrebbe essere catastrofica per il mondo intero.

Wormuth è l’ultimo funzionario statunitense a discutere apertamente del fatto che gli Stati Uniti si stanno preparando alla guerra con la Cina. All’inizio di quest’anno, un generale a quattro stelle dell’aeronautica ha predetto che gli Stati Uniti sarebbero entrati in guerra con la Cina entro due anni e ha ordinato alle sue forze di essere preparate. “Spero di sbagliarmi. Il mio istinto mi dice che combatterò nel 2025”, ha detto il generale Mike Minihan, capo dell’Air Mobility Command, della guerra con la Cina in un promemoria trapelato.

Articolo Scritto da Dave DeCamp tramite AntiWar.com

Fonte originale: https://www.zerohedge.com/military/us-army-secretary-says-us-preparing-win-war-china

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

La mia grossa, grassa guerra mondiale

Una "Terza Guerra Mondiale" combattuta "a pezzi", tra chi vorrebbe un mondo in fiamme e chi si prodiga a portare acqua. E nel mezzo,...

Così si manipola l’opinione pubblica

Sempre più persone vogliono anzi hanno sete di capire, non si accontentano delle verità formali, chiedono autenticità, chiarezza. E per capire come viene governato...

Scie chimiche: un fenomeno inquietante

In questi ultimi anni, si è intensificata un’attività che la stragrande maggioranza della popolazione mondiale continua purtroppo ad ignorare. Mi riferisco ai voli di aerei...

La magia dell’essere

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a La Magia dell'Essere. Grazie ai relatori Riccardo Tristano Tuis, Jhonny Mariotto e Laura Cuttica Talice, grazie...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube