sabato - 28 Gennaio, 2023

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

ISRAELE ED IL FALLIMENTO DEL N.W.O. di Valentino Rocchi

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
9,190IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:


Questa breve introduzione potrebbe essere molto esplicativa per spiegare quello che sta capitando ad Israele: nei programmi rabbinici elaborati fin dal 1700, si prevedeva l'avvento di un New World Order (nuovo ordine mondiale) in cui Israele avrebbe esteso il suo baricentro, quindi la sua politica e la sua religione, su tutto il pianeta.
Le guerre d'indipendenza americane, poi le due guerre mondiali e le attuali guerre in Medio Oriente, avrebbero avuto lo scopo "riunificare" la civiltà occidentale sotto un'unica bandiera: quella del grande Israele.
Già gli Inglesi nel 1700 e nel 1800 avevano cercato di contrastare l'NWO, ma furono sconfitti e l'America ottenne l'indipendenza dalle colonie, quindi l'ebraismo ha avuto il via libera per il progetto di una grande nazione negli USA e poi in terra santa alla fine del secondo conflitto mondiale.
Nel 1730 i rituali massonici, più subiti che emanati dalla Gran Loggia d'Inghilterra, erano ormai molto simili fra di loro e la contrapposizione fra "Antichi" e "Moderni" iniziava ad attenuarsi, tanto che alcune Logge erano state riconosciute da entrambi i gruppi massonici. Inoltre, i Massoni "Antichi", sia in Inghilterra ed Irlanda sia negli Stati Uniti d'America ed in Canada erano numericamente maggioritari. Secondo Bernard E.Jones "il punto culminante [dei tentativi d'unificazione] fu raggiunto nel 1809, quando la maggior parte dei "Moderni" di spicco si rese conto che l'unione era essenziale e che il loro gruppo doveva compiere il primo passo". Quest'onorevole intenzione si attuò con una risoluzione in cui si affermava che: "Non è più necessario adottare quelle misure contro i massoni irregolari, istituite nel 1739 o giù di lì: s'invitano pertanto svariate Logge a tornare agli antichi Landmarks della Società". La data indicata dovrebbe esser tuttavia retrodatata di diversi anni, in cui si erano effettivamente introdotte delle alterazioni dalle primitive Costituzioni e rituali, e che erano state la pietra dello scandalo di tutte le Massonerie antecedenti a quella della Gran Loggia di Londra. Nel 1924 viene pubblicato il libro: "Società segrete e movimenti sovversivi", che secondo Webb, costituirà "Il testo fondamentale per tutti gli inglesi che credevano all'idea che fosse in atto una cospirazione per sottomettere il mondo intero. Autrice del libro fu Nesta Webster, la quale era convinta vi fossero cinque forze che appoggiavano la cospirazione mondiale: Massoneria Del Grande Oriente, Teosofia, Pan-Germanesimo, Finanza Internazionale e Rivoluzione Sociale".
L' Ebraismo ha riconosciuto nella Massoneria uno degli strumenti essenziali per la realizzazione del suo sogno di dominio universale (Alleanza Israelitica Universale, 1875):
– Gli Ebrei hanno riconosciuto che la Massoneria era il mezzo per fondare saldamente il loro impero segreto (Von Knigge, massone, 1848)
– La Massoneria non serve che a coprire i nostri disegni. Il piano segreto della nostra potenza come pure il quartier generale del nostro Governo resteranno sempre sconosciuti al mondo (Protocolli dei Savi di Sion, 1905).

Nella storia contemporanea diverse società segrete sono state accusate di celare, tra i loro disegni più segreti, quello di un governo mondiale. Jean Vernette, menziona: Il Movimento Sinarchico di Impero (1922), l'Ordine Martinista e Sinarchico (1920) e il Movimento Paneuropeo (1922). A proposito del Movimento Sinarchico di Impero, Emanuel Beau de Loménie su Le Crapouillot (n. 20 marzo 1953) scriveva, riferendosi a questo Ordine: "Il primo stato Maggiore sarebbe stato formato da personalità di varie nazionalità ed avrebbe un'azione dominante nelle rivoluzioni a carattere antidemocratico che si susseguirono in Europa."
Ma la storia è fatta da agonisti ed antagonisti, quindi soprattutto nel secondo conflitto mondiale Hitler fece di tutto per contrastare l'espansionismo degli ebrei.
Egli venne a conoscenza del piano segreto dei rabbini, e non è un caso che perseguitò selettivamente quel popolo e non un altro.

I rabbini, attraverso le sette sorelle, sette famiglie ebraiche che nei secoli scorsi e tuttora controllano indirettamente "l'economia globale", cercarono e cercano di egemonizzare il potere all'interno dei circoli economici, politici, religiosi e scientifici in Europa e negli USA, quindi l'antagonismo tedesco, legato alle correnti politiche dei monaci tibetani ed all'ex imperialismo nipponico, era il naturale rimedio a contrastare questo processo di espansione, che non era assolutamente militare ma puramente sociale, basato sull'infiltrazione di capitali e di investimenti presso holding, istituti bancari, società immobiliari, finanziarie e grandi industrie estere, soprattutto inglesi ed americane.
I rabbini, come visto prima, avevano già negli anni venti le mani in pasta in mezza economia mondiale, ed il terzo reich insieme al Giappone fece un piano mirato per fermare questa espansione sociale che ormai si era infiltrata in ogni struttura economica.
L'intervento alleato del 1945 mise fine al tentativo di contrastare questa ascesa dei rabbini, e con il crollo del terzo reich di Hitler venne ripristinata la strada verso la creazione del NWO, con la sottomissione di Europa e Giappone.
Sulla banconota da un dollaro (One Dollar) è raffigurata una piramide con l'occhio di "Ra" (una divinità egizia) che poi è il simbolo della massoneria.
Esiste una serie di codici impressi su quella banconota, creati appositamente per gli iniziati e che indicano nel 2010 l'anno d'inaugurazione del Nuovo Ordine Mondiale.
L'anno in cui la massoneria corollerà il suo sogno dopo un travaglio durato oltre due secoli di guerre e di sofferenze, così come scrive Maurizio Blondet in un suo articolo:
"La campagna durerà cinque anni e coinvolgerà un totale di sette Paesi: a cominciare dall'Iraq, poi Siria, Libano, Libia, Iran, Somalia e Sudan."
Questa frase si trova in un libro del generale Wesley Clark, che fu il comandante supremo della NATO in Kossovo.
Intitolato "Winning modern wars", il saggio del generale riporta a pagina 130 che il Pentagono stava già studiando i piani per la guerra in Libano nel 2001.
"Quando tornai al Pentagono nel novembre 2001", scrive Clark, "uno degli ufficiali superiori dello staff ebbe il tempo per una chiacchierata. Sì, mi disse, siamo ancora sulla direttrice per andare contro l'Iraq, ma c'è di più. Questo [l'Iraq] era allo studio come parte di un piano di operazioni di cinque anni, per un totale di sette Paesi: dall'Iraq e poi Siria, Libano, Libia, Iran, Somalia e Sudan. Me lo disse in tono di rimprovero, quasi d'incredulità per la vastità del piano. Io cambiai argomento, perché non erano cose che volevo sentire, e nemmeno veder avanzare. Quel pomeriggio uscii dal Pentagono profondamente preoccupato."

Ma gli eventi attuali sembrano dare torto a chi aveva guardato con avidità e volontà assoluta di dominio su tutto il pianeta, perché l'NWO non è un progetto realizzabile senza che la gente si ribelli e crei delle barriere di naturale opposizione, così come fecero prima gli inglesi, poi i tedeschi ed ora gli islamici.
Israele è ufficialmente uno stato che i propri vicini non riconoscono, e che si è armato fino ai denti con lo scopo di sottomettere i paesi vicini e di perseguire, insieme ai corrotti politici americani, il programma NWO.

Qualcosa per fortuna sta andando storto ed i paesi islamici, oltre a quelli europei, hanno capito per tempo il progetto occulto e lo stanno contrastando. Di certo la partita non è ancora chiusa e le battaglie che verranno saranno devastanti, forse verrà meno il controllo dell'ONU e potremmo trovarci davvero nel centro di un'olocausto dalle conseguenze inimmaginabili, ma di certo i progetti egemoni e di conquista dei rabbini non avranno un lieto fine, come già si è capito dalle fallimentari guerre in Vietnam ed in Medio Oriente.

 
Valentino Rocchi – Milano 
 
Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Corso di naturopatia quantistica applicata

Scuola Naturopatia Quantica                                            ...

Coronavirus: misure di contenimento incostituzionali, inadeguate e controproducenti

Avv. Maurizio Giordano - La dichiarazione dello "stato di emergenza" nel gennaio di quest'anno in seguito all'epidemia da "coronavirus" ha portato a partire dal...

CONDIZIONI DI VITA IN IRAQ: UNA TRAGEDIA CRIMINALE di Ghali Hassan

alla tragedia in corso del popolo iracheno. In aggiunta, la storia dovrà riconoscere che il popolo iracheno, da solo, ha resistito alle sanzioni da genocidio e...

Psicofarmaci da sballo – di Davis Fiore

Sostanze psicotrope del tipo comunemente disponibile in farmacia sono oggi diventate pillole da sballo tra i giovani, alla stregua di potenti droghe da...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube