fbpx
sabato - 15 Giugno, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

La nuova dittatura spegne la tv di stato greca

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

1° maggio: la Rivoluzione rovesciata

Il primo maggio si festeggia la festa dei lavoratori o Festa del Lavoro, per ricordare le conquiste in materia di orario, di retribuzione e...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

La cronaca di Akakor

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,700IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Nell'immagine sotto: una dipendente dell’emittente pubblica greca Ert ad Atene, l’11 giugno 2013. Sul balcone c’è scritto: “Via la giunta, Ert non chiude”. (Yorgos Karahalis, Reuters/Contrasto). Fonte immagine: internazionale.it

Immaginate di aver perso il posto di lavoro o la vostra azienda, il vostro negozio; immaginate di non avere più diritto alle cure mediche. Immaginate di aver perso la vostra casa, perché senza lavoro non siete più stati capaci di pagare il mutuo e la banca si è impossessata del vostro appartamento. Immaginate di non avere abbastanza soldi per comprare il cibo e di vedere i vostri figli che svengono per la fame. Immaginate di dover vivere nei parchi pubblici, anche con la pioggia, la neve e il ghiaccio.

Immaginate di essere in Grecia oggi.

In una Grecia dove la nuova ideologia imperante, dettata dal potere delle banche e della grande finanza, si chiama Europeismo. Un europeismo che miete vittime, in Grecia come in Italia. Un europeismo che annienta le vite dei cittadini per ingrassare le pance putride di istituti bancari che si sono convertiti al dio pagano del denaro, nutrendosi del sangue dei popoli soggiogati dalla nuova forma di dittatura. Una dittatura che si manifesta, in ottemperanza ai ‘tagli’ imposti dalla troika (Banca Centrale Europea, Commissione Europea, Fondo Monetario Internazionale), anche con la chiusura della TV di stato ellenica.

In Grecia, il governo dell’unione degli opposti (Neo Democratia e Pasok), così simile all’attuale governo Frankenstein in salsa italiana, ha deciso la chiusura di ERT, Ellinikí Radiofonía Tileórasi , la radio televisione ellenica. A dire il vero già dal 2011 erano in corso manovre per ‘ristrutturare’ ERT: la si voleva pubblica, ma non di proprietà dello stato. Un po’come è oggi la Banca Centrale Italiana: un ente di diritto pubblico, ma per il 95% di proprietà di banche private.

Per tornare a ERT, l’annuncio della chiusura arriva l’11 giugno 2013 da parte del governo greco che, per rispondere ai tagli decisi dal trio europeo e internazionale, annienta la radio tv di stato e comunica il licenziamento immediato di 2600 dipendenti.

Durante l’occupazione nazista, l’emittente venne spenta; oggi, con i nuovi occupanti dal vessillo blu stellato, ERT è stata chiusa. E’ la nuova guerra. Una guerra contro i cittadini europei. E’ una nuova dittatura. Una dittatura europea. Alla faccia del sogno menzognero con cui ci hanno alimentato per decenni: l’Europa dei popoli. Quell’Europa che non ha mai visto la luce.

Articolo di Monia Benini

Fonte: testelibere.it


Della stessa autrice, vi suggeriamo:

La guerra dell’Europa

Il libro documenta una nuova forma di guerra che ha protagonisti, strategie, tattiche e vittime ben definite. Dai colpi delle agenzie di rating, allo schieramento della troika; dai provvedimenti del Fondo Monetario Internazionale alle misure della Banca Centrale e della Commissione Europea. Per chi vuole sapere cosa è successo realmente in Grecia e non si accontenta delle ‘veline’ ufficiali.

Per maggiori informazioni   >>

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

L’ambasciatore ucraino vuole che una città italiana cambi nome alla piazza “Martiri di Odessa”

A volte per sapere cosa succede in Italia, bisogna consultare i siti... russi. Come prova questa notizia. L’ambasciatore ucraino vuole che una città italiana...

Uno sciopero che vale piu’ di un contratto di Etleboro

Il ministero dei Trasporti ha deciso in serata di precettare i camionisti impegnati nello sciopero, proclamato dalle Associazioni Cna Fita e Confartigianato, che perpetuerà...

VIRUS E FINANZA – La Lunga Marcia

In questa serie di articoli cercherò di analizzare la complessa rete di fatti ed eventi che nell’ultimo ventennio ha portato a quello che oggi...

Berlusconi è un presidente Gentile – di Alessandro Lattanzio

Ha suscitato applausi e riprovazione la visita del Premier Silvio Berlusconi in Israele. Eppure ha solo ribadito...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube