fbpx
lunedì - 17 Giugno, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

“LA XYLELLA CAUSATA DALLE SCIE CHIMICHE?”. IPOTESI SHOCK DI ADRIANA POLI BORTONE

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

1° maggio: la Rivoluzione rovesciata

Il primo maggio si festeggia la festa dei lavoratori o Festa del Lavoro, per ricordare le conquiste in materia di orario, di retribuzione e...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

La cronaca di Akakor

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,700IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

L'ex ministro all'Agricoltura avanza dubbi sulla diffusione della malattia collegandola al tema- molto discusso- delle scie chimiche. 

La colpa di Xylella sono le scie chimiche? La domanda shock è di Adriana Poli Bortone, ex sindaco di Lecce e ministro dell'agricoltura che affida a Facebook i suoi dubbi aprendo scenari a dir poco inquietanti. 

“Gli USA confessano di usare scie chimiche sul territorio italiano. Se la notizia fosse confermata avremmo tutto il diritto di chiedere se la diffusione della xylella sul territorio pugliese e salentino in particolare non sia attribuibile anche a questo fenomeno. 
Riflettiamo: nel tempo è stata distrutta la nostra agricoltura a partire dalla eliminazione del tabacco (la cui coltivazione è stata spostata in altre parti del mondo), della vite, ora dell'ulivo secondo una volontà' precisa da parte dell'Europa che, guarda caso, proprio in coincidenza con la sciagura xylella concede alla Tunisia l'importazione di quantità esponenziali di olio, il Ministero dell'Agricoltura italiano fa un bel piano di eradicazione degli alberi (per fortuna bloccato dalla procura di Lecce), i terreni "infetti" vengono dichiarati inedificabili per 15 anni , i referendum sulle trivellazioni vengono pressoché eliminati. 
Dalla somma di queste circostanze potrebbe venire un totale devastante. È fantapolitica pensare che il nostro territorio, ricco di gas nel sottosuolo e di petrolio anche nel nostro mare, per volontà di poteri forti sia destinato non più al turismo ed alla agricoltura identitaria, ma alla trivellazione "legalizzata"? Sarà fantapolitica, ma mi incomincia a sorgere il dubbio che xylella faccia rima con trivella”.

Una posizione decisamente “sui generis” quella della senatrice leccese che mostra di dar credito alle teorie “complottiste” più oltranziste dando spazio anche all'ironia degli internauti.   

Fonte: leccesette.it

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Alla ricerca delle reali ragioni di un conflitto annuciato di Pietro brevi

economiche e militari della menzogna stessa. Diventa così di ...

Come le rane…

Forse ciò che auspicano coloro che hanno a cuore la libertà del nostro mondo si sta manifestando. Le rivelazioni di Edward Snowden stanno finalmente arrivando...

L’euro versa sangue italiano

INTERVISTA A GIUSEPPE TRUCCO, AUTORE DI UNA CLAMOROSA INIZIATIVA CONTRO L’EURO Domenica 21 luglio, un velivolo ha percorso i litorali di Marche, Romagna e Veneto...

Banca d’Italia blocca i pagamenti elettronici in Vaticano a causa di riciclaggio di denaro

IL VATICANO È ‘CASH ONLY’ A CAUSA DI UN BLOCCO DEI PAGAMENTI ELETTRONICI DA PARTE DELLA BANCA D’ITALIA PER PROBLEMI DI RICICLAGGIO DI DENARO CITTA...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube