fbpx
sabato - 15 Giugno, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

L’informazione Manipolata

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

1° maggio: la Rivoluzione rovesciata

Il primo maggio si festeggia la festa dei lavoratori o Festa del Lavoro, per ricordare le conquiste in materia di orario, di retribuzione e...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

La cronaca di Akakor

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,700IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Omissioni e Menzogne

Il 20 febbraio scorso, sulla prima pagina del quotidiano la Repubblica, si poteva leggere un titolo in posizione centrale: "Nel bunker dei crimini di guerra di Assad", son un ampio servizio che continuava nella pagine da 37 a 39. Nonostante oggi sia una verità condannata che la sovversione della Siria sia stata progettata e avviata nelle stanze segrete del Pentagono, col coinvolgimento di Israele e dell'Inghilterra, il giornale diretto dal sionista e atlantista auto-dichiarato Maurizio Molinari, riapre una questione che pensavamo risolta. 

Nessun mezzo di informazione in Italia ha mai mostrato l'intervista alla TV "Democracy Now" del Gen. Wendy Clark – ex Comandante Supremo della NATO in Europa – nella quale dichiara che pochi giorni dopo l'11 Settembre 2001, in occasione del suo pensionamento, questi andrò al Pentagono per salutare i colleghi. Un amico lo fece accomodare nel proprio ufficio e gli mostrò un documento nel quale si diceva che "bisognava sovvertire otto paesi in 5 anni: Iraq, Iran, Libia, Siria, Somalia, Libano e Sudan". Nel mese di marzo del 2003, con la falsa storiella delle armi di distruzioni di massa  in mano a Saddam Hussein. L'iIraq fu quindi attaccato per portarlo – come si disee – "all'età della pietra".. In realtà si trattava di colpire quei paesi arabi sostenitori della causa palestinese, come la Libia, la Siria, L'iraq e il Libano, e fare un favore ad Istraele. La tecnica era simile a quella delle cosiddette "Primavere arabe": finanziare l'opposizione e introdurre mercenari armati al fine di "cambiare un regime di stato" e sostituirlo con un altro disposto a subordinarsi al Nuovo Ordine Mondiale diretto da Washington.

Robert Kennedy Junior denunciò il complotto contro la Siria con un saggio generoso e onesto, totalmente negletto dalla Stampa italiana. La stessa segretaria di Stato Hilary Clinton, dovette ammettere che "l'ISIS l'abbiamo creata noi ma ci è sfuggita di mano". Le rivelazioni di WikiLeaks contribuirono ad inchiodare gli Stati Uniti con numerosi documenti interni, in uno dei quali si legge: "La maggior parte delle affermazioni dell'opposizione si sono rivelate grossolanamente esagerate o semplicemente false … Non sentirete l'opposizione pubblicizzare il massacro dei militari, e nemmeno quello dei civili filo regime assassinati dall'opposizione armanta … mentre dimostravano in sostegno del governo siriano …".

Ciononostante, Molinari ritorna a rimescolare tale pattume con un servizio affidato a due giornalisti, e mostrando totale disprezzo per i documenti. Una condotta coerente con l'informazione atlantista, mentre dura in Inghilterra la detenzione illegale e criminale di Julian Assange, colpevole di aver rivelato con WikiLeaks le trame, i complotti e le guerre ordite dagli Stati Uniti e dai suoi alleati della NATO contro governi "non amici".

 

Per affrofondimenti 

Nexus New Times 148

 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Lo strano caso di Dominic Strauss-Khan

 Prima di parlare dello strano caso di Dominique Strauss-Khan è necesario capire cos’è il Fondo Monetario Internazionale e come si è arrivati...

ORRORE E DISONORE

notizie, voci, comunicati, smentite e via dicendo sulla sorte delle “due Simone”, dall’Iraq giungono notizie talmente raccapriccianti e incredibili da mostrare, una volta di più e se...

Donald Trump contro l’iperclasse

Putin, alla annuale conferenza stampa, su Donald Trump:  “È una persona brillante e di talento, senza alcun dubbio. Non è nostro compito giudicare le sue...

L’insabbiamento del Nord Stream di Biden entra in una nuova fase evasiva

Sono passate sei settimane da quando ho pubblicato un rapporto, basato su fonti anonime, che nomina il presidente Joe Biden come il funzionario che ha...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube