fbpx
mercoledì - 29 Maggio, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

LISTE ANTISEMITA, L’IDIOZIA E’ VIRALE di Luca Annunziata

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

1° maggio: la Rivoluzione rovesciata

Il primo maggio si festeggia la festa dei lavoratori o Festa del Lavoro, per ricordare le conquiste in materia di orario, di retribuzione e...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

La grande Tartaria

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,600IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

lista01Roma – È tutto vero: perché l'ho visto su Internet. Una frase che in molti hanno pronunciato o hanno sentito declamare, e che mai come in questo caso riassume perfettamente quanto accaduto nelle scorse ore.

Succede che su uno sconosciuto e disabitato blog venga rinvenuta dai media mainstream una lista di fantomatici "professori universitari ebrei", una terribile lobby onnipresente che secondo quelle pagine condizionerebbe lo sviluppo psicofisico dei giovani virgulti italiani: in poche ore con il tam tam mediatico l'altrimenti ignorata idiozia assurge a caso nazionale.

Tralasciando i contenuti del succitato blog, peraltro oscurati dalla piattaforma che li ospitava, a due giorni dalla comparsa in rete della notizia ancora fermentano spiegazioni sulla possibile origine di quei 163 nomi. Che poi quella lista abbia invece una origine nota, come da molti ravvisato grazie ad una semplice ricerca su Google, poco importa.

Il punto è che una lista dei sottoscrittori di un appello contro l'emarginazione delle università israeliane è stata sottratta al suo contesto e trasformata nell'elenco riservato di una società segreta che detiene il potere accademico. Una setta di baroni che, perché no?, sono pure la causa del mancato arrivo del Papa all'apertura dell'anno accademico della Sapienza di Roma.

A poco serve bloccare un blog. La rete moltiplica e diffonde, trasformando ancora il significato: la lista finisce nei siti di nicchia, quelli che tentano di spiegare la realtà ricorrendo alle teorie della cospirazione, e acquisisce ancora altre possibili declinazioni.

Ricapitolando. Una lista di attivisti contro l'antisemitismo diventa lo strumento in mano agli antisemiti per marchiare accademici e professionisti. Che poi vanno in TV e sui giornali a raccontare del timore che la diffusione di quell'elenco possa metterli in pericolo: se non fosse che i loro nomi erano sul più venduto quotidiano nazionale, tutti assieme, non più di un paio di anni fa. La stessa lista, poi, è presente pure sul sito dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Forse è inutile indignarsi, forse sarebbe meglio ricordare che non tutto quello che finisce su una pagina web è oro colato: e che, pertanto, quando di sciocchezza si tratta andrebbe ignorata. Proprio come accade nella vita reale.

Luca Annunziata

PS: La lista era fatta di 163 nomi, non 162. Solo che il primo era Allam Khaled Fouad, rispettabile professore di origine algerina dell'università di Trieste. Musulmano. Si vede che quel nome lì, piazzato là, non faceva comodo alle farneticazioni complottistiche.

 punto-informatico.it

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Terrorismo e guerra psicologica: da Tavistock allo scudo spaziale

L'attenta analisi di fatti e avvenimenti rivela che, in un gran numero di casi, assassini, terroristi e guerrafondai hanno una sola cosa in comune:...

Ecco come distruggiamo la mente dei nostri bambini

Figli svogliati e disattenti – Sette mesi prima di morire, il famoso psichiatra americano Leon Eisenberg, che ha scoperto il disturbo da deficit di...

Un altro morto vicino ad Assange. Ma forse in Wikileaks sono i servizi Usa anti-Hillary

Aveva 76 anni Gavin MacFadyen, direttore di Wikileaks, sostenitore e mentore di Julian Assange, e da tempo lottava col cancro. Ma il fatto che...

Una rivoluzione possibile.

Consultando, come faccio quasi quotidianamente, Russia Today, una delle poche fonti di informazione di qualità nella cloaca maxima dei media generalisti e di Internet, sono rimasto sorpreso...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube