martedì - 29 Novembre, 2022

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Mars Attack!

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Kirk Douglas, Trumbo e JFK: Quando i patrioti di Hollywood resistettero al Deep State

Negli ultimi decenni, salvo poche eccezioni, Hollywood (proprio come gran parte dei media mainstream) è diventata una branca della CIA e del più ampio...

Sull’immigrazione

La guerra elettrica

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
8,830IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:
tempo che trovano, dal pianeta rosso (sempre grazie alle notti
insonni di "Roby", che continua a inondarmi di materiale) arrivano
immagini davvero singolari. Si possono notare strane anomalie in
corrispondenza del Rover, come se il robot della NASA fosse stato
"visitato" o addirittura attaccato da strane forme di vita biologica.



Non so cosa ne pensiate voi, ma se quello che vedo è quello che
ritengo, mi domando come faccia la NASA a far finta di niente e a
continuare a menare il can per l’aia con la storia dell’acqua che un
tempo esisteva su Marte (ora parlano di acqua salmastra: un passettino
alla volta, e chissà che alla fine non arrivino al dunque).


Un altro elemento interessante mi è stato segnalato da L.L.,
riscontrabile in foto scattate il 15 marzo
(http://marsrovers.jpl.nasa.gov/gallery/press/spirit/20040315a.html).



Nella versione ingrandita compare l’oggetto che vedete: inizialmente si
era presa in considerazione l’idea che potesse trattarsi dei resti
della capsula che conteneva gli airbags e il Rover, ma poi analizzando
e soprattutto ripensandoci, L. L. ha concluso che ciò non poteva
essere
per due motivi:


1. non si vedono, come nelle foto di Opportunity, i paracaduti a terra.


2. Spirit, dopo il periodo di breve black-out, ha preso a camminare
davanti a lui cercando di dirigersi verso le montagne e verso il
cratere a lui più vicino che appunto dovrebbe essere quello che
si vede
in foto. Pertanto la capsula con i paracadute, dovrebbe essere alle sue
spalle e non di fronte. Successive analisi hanno confermato che
è così.


Oddio, c’è sempre la possibilità che si tratti dei resti
di una delle
tante missioni (fallite e non, circa 38) spedite su Marte, ma quante
probabilità ci sono che due missioni arrivino a trovarsi
così vicine?
Certo che questo povero pianeta rosso sta assomigliando sempre
più a
una discarica di rottami…


E concludo con due ultime foto di "Roby" che a mio avviso sono davvero
notevoli. Lascio a voi decidere ciò che si vede, ma vi anticipo
ulteriori soggetti anomali in un prossimo intervento.



Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Colpi di avvertimento russi

Il conflitto siriano potrebbe degenerare in una guerra mondiale?Thierry Meyssan Réseau Voltaire Damasco (Siria) 9 Giugno 2012   La crisi siriana ha cambiato natura. Il processo...

Emancipazione o sottomissione? Le innovazioni tecnologiche che stanno cambiando il mondo

L' Associazione di promozione culturale POWERFRIENDS presentaEMANCIPAZIONE O SOTTOMISSIONE? LE INNOVAZIONI TECNOLOGICHE CHE STANNO CAMBIANDO IL MONDODroni? Microchip? Quale futuro ci aspetta?con TOM BOSCO Direttore responsabile delle...

L’amore sul Mar Artico – di Gianluca Freda

A questo punto credo di poterlo dire: chi pensava che l’amministrazione Obama sarebbe...

LE “ESTORSIONI” POSTALI di Carmelo R. Viola

La SpA Poste Italiane, nata da una dissennata privatizzazione dello Stato, con residua partecipazione dello stesso, ha stravolto – sta stravolgendo - tutto il...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube