fbpx
sabato - 20 Luglio, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Nessun genocidio. La Corte di giustizia Onu assolve la Serbia.

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Nexus New Times # 165

NEXUS New Times Nr.165, atteso come sempre, è ora disponibile! Non possiamo, in questo preciso momento storico, ignorare l’incalzare della tematica bellica. E non ci riferiamo...

Articoli più letti

Sull’immigrazione

La notte di capodanno del 31 dicembre 2015 a Colonia circa un migliaio di arabi ha molestato, aggredito e derubato centinaia di donne tedesche...

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,700IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Belgrado, 4 feb – La violenza non fu ordinata dallo stato Serbo, le responsabilità sono personali e ricadono su chi materialmente commise le stragi. Questo il centro della motivazione con cui il tribunale internazionale dall’Aia ha assolto la nazione serba dalle tristi vicende della guerra nei Balcani. A vent’anni dalle tragedie di Vukovar e delle altre città popolate dalle minoranze croate con questa decisione i giudici all’Aja hanno respinto le accuse avanzate dal governo di Zagabria.

Circa 20.000 persone morirono nel conflitto croato dal 1991 al 1995, e la Croazia aveva inviato alla Serbia una richiesta di risarcimento per i danni “a persone e cose oltre che all’economia croata e all’ambiente”.  Lo stesso aveva fatto Belgrado ricordando l’espulsione forzata di oltre duecentotrentamila serbi da quelle zone.

“Credo che con ciò è stata chiusa una triste pagina del nostro passato, e ne è stata aperta un’altra sul nostro futuro”: così il ministro della giustizia serbo Nikola Selakovic ha commentato il verdetto.

“Per la prima volta è stato constatato a livello internazionale che l’esodo delle migliaia di serbi dalla Croazia non fu qualcosa di concordato ma la conseguenza dell’azione militare croata decisa dalla dirigenza di Zagabria, che aveva come obiettivo di ripulire la Croazia dalla popolazione serba. La nostra contro accusa è stata la conseguenza dell’iniziativa croata”,

ha affermato Selakovic.

Fonte: ilprimatonazionale.it


– Sullo stesso argomento, vedi anche: La guerra del crocefisso: un nervo scoperto


 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Sventato attentato, giorno fortunato di Massimo Mazzucco

E di sicuro in certi ambienti di Washington la tentazione deve essere forte, poichè lo spettro dell'Iraq ormai incombe sul futuro dell'amministrazione come un...

Risonanza morfica e biologia quantistica

Gli organismi viventi sono sistemi biologici quantistici che si interfacciano con il tessuto basilare della realtà. Il loro DNA agisce come un’antenna frattale che...

Chi ci salverà?

Riceviamo, condividiamo e pubblichiamo quest’articolo di Anna Biason Chi è andato al cinema in questi giorni avrà sicuramente notato le anteprime dei film che proietteranno...

Lettera ai genitori sulla “nuova influenza” – di Eugenio Serravalle

Cari genitori, ogni giorno parliamo della nuova influenza, e mi chiedete se sia utile e sicuro vaccinare i bambini. La mia risposta è NO!...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube