mercoledì - 8 Febbraio, 2023

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Nessun genocidio. La Corte di giustizia Onu assolve la Serbia.

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Una vittoria russa in Ucraina non porrà fine alla guerra

Dietro il disperato appello di Washington per carri armati e altre armi letali per l'Ucraina, si profila la fastidiosa prospettiva che l'offensiva invernale della...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
9,250IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Belgrado, 4 feb – La violenza non fu ordinata dallo stato Serbo, le responsabilità sono personali e ricadono su chi materialmente commise le stragi. Questo il centro della motivazione con cui il tribunale internazionale dall’Aia ha assolto la nazione serba dalle tristi vicende della guerra nei Balcani. A vent’anni dalle tragedie di Vukovar e delle altre città popolate dalle minoranze croate con questa decisione i giudici all’Aja hanno respinto le accuse avanzate dal governo di Zagabria.

Circa 20.000 persone morirono nel conflitto croato dal 1991 al 1995, e la Croazia aveva inviato alla Serbia una richiesta di risarcimento per i danni “a persone e cose oltre che all’economia croata e all’ambiente”.  Lo stesso aveva fatto Belgrado ricordando l’espulsione forzata di oltre duecentotrentamila serbi da quelle zone.

“Credo che con ciò è stata chiusa una triste pagina del nostro passato, e ne è stata aperta un’altra sul nostro futuro”: così il ministro della giustizia serbo Nikola Selakovic ha commentato il verdetto.

“Per la prima volta è stato constatato a livello internazionale che l’esodo delle migliaia di serbi dalla Croazia non fu qualcosa di concordato ma la conseguenza dell’azione militare croata decisa dalla dirigenza di Zagabria, che aveva come obiettivo di ripulire la Croazia dalla popolazione serba. La nostra contro accusa è stata la conseguenza dell’iniziativa croata”,

ha affermato Selakovic.

Fonte: ilprimatonazionale.it


– Sullo stesso argomento, vedi anche: La guerra del crocefisso: un nervo scoperto


 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Ceta: il colpo di coda. Firmato il trattato Ue-Canada, ora tocca ai Parlamenti nazionali.

Mai vendere la pelle dell'orso prima di averlo ucciso. Non ce ne vogliano gli amici degli animali, oltre ai simpatici orsi, ma non c'è...

Celebriamo la nuova guerra santa?

Alla fine ce l'abbiamo fatta. I ruggenti cannoni dell'Occidente, che fremevano da settimane dentro ad...

Verso una guerra preventiva nucleare?

Perché Mosca non si fida di Washington sulla difesa missilistica. Verso una guerra preventiva nucleare?F. William Engdahl Global Research, 2 dicembre 2011   La maggior parte...

Inghilterra: scoperte impronte umane di 800 mila anni fa! Le più antiche d’Europa

Sono state rinvenute in Inghilterra le più antiche impronte umane mai scoperte in Europa. Si tratta delle prime orme umane al di fuori dell'Africa....

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube