mercoledì - 1 Febbraio, 2023

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Netanyahu accetta Mosca come mediatore con i palestinesi, invece degli Usa

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Elettrificazione terrestre e 5G: i pericoli spirituali

Fino ad oggi gli autori di controinformazione ben poco si sono occupati del significato “occulto” della tecnologia 5G, cioè dei suoi effetti (o forse...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
9,210IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Israele  e i palestinesi hanno concordato la loro disponibilità a riprendere i colloqui diretti per la pace sotto mediazione russa. Mahmoud Abbas, il presidente palestinese, accetta di incontrarsi con Netanyahu a Mosca. Qualche giorno prima, Netanyahu aveva detto di essere pronto ai colloqui senza alcuna precondizione. Putin s’è offerto di fare il tentativo di mediazione dopo che il tentativo degli Stati Uniti come mediatore è fallito: dal 2014, quando l’ultimo round dei negoziati di pace sotto l’egida di Washington è andato a  monte. Negli ultimi mesi, il governo d’Israele e quello di Mosca hanno contatti regolari, se non altro per scongiurare un confronto militare diretto in Siria, dove Sion lancia puntate aeree offensive frequenti contro Hezbollah e sul Golan.

Se vi domandate che politica sta facendo Vladimir Puin in Siria, non siete i soli. Un analista politico ebreo-arabo “con 32 anni di esperienza”, Elijha Magnier, ritiene che Vladimir stia applicando la “politica della matrioska”, la celebre bambolina che ne contiene un’altra, e dentro un’altra ancora. L’analista ebreo nota che ci sono Matrioske con fino 50 bamboline.

In Russia, questa abilità di Putin è ampiamente riconosciuta (ci si scherza anche sopra) con un’altra metafora: non matrioske, ma Многоходовочка: una tattica degli scacchi a più strati, in cui mosse apparentemente cattive o incomprensibili portano allo scopo.


Tratto dal blog di Maurizio Blondet. L'articolo completo a questo indirizzo: http://www.maurizioblondet.it/piccole-notizie-insieme-dicono-qualcosa/

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

LA SETTIMANA DELL’ODIO ANTI-IRAN di Maurizio Blondet

 Si è aperta a Washington l’annuale conferenza dell’AIPAC - American Israeli Public affair Committee, la Lobby - ed hanno voluto esserci tutti, ma...

Agenda psicologica 2030: formare all’obbedienza in età prescolare

Delle 16 competenze identificate dal World Economic Forum (WEF) come competenze necessarie per "il futuro dell'istruzione", sottolineano che 12 sono abilità di apprendimento sociale ed emotivo...

Il cambio di frequenza planetaria e il sistema solare gemello – Ollìn

Da tempo si registrano sulla Terra diversi avvenimenti che la scienza non sa spiegare. Ci sono sempre più dati che confermano un cambiamento della...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube