fbpx
giovedì - 23 Maggio, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Netanyahu accetta Mosca come mediatore con i palestinesi, invece degli Usa

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

1° maggio: la Rivoluzione rovesciata

Il primo maggio si festeggia la festa dei lavoratori o Festa del Lavoro, per ricordare le conquiste in materia di orario, di retribuzione e...

Articoli più letti

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,600IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Israele  e i palestinesi hanno concordato la loro disponibilità a riprendere i colloqui diretti per la pace sotto mediazione russa. Mahmoud Abbas, il presidente palestinese, accetta di incontrarsi con Netanyahu a Mosca. Qualche giorno prima, Netanyahu aveva detto di essere pronto ai colloqui senza alcuna precondizione. Putin s’è offerto di fare il tentativo di mediazione dopo che il tentativo degli Stati Uniti come mediatore è fallito: dal 2014, quando l’ultimo round dei negoziati di pace sotto l’egida di Washington è andato a  monte. Negli ultimi mesi, il governo d’Israele e quello di Mosca hanno contatti regolari, se non altro per scongiurare un confronto militare diretto in Siria, dove Sion lancia puntate aeree offensive frequenti contro Hezbollah e sul Golan.

Se vi domandate che politica sta facendo Vladimir Puin in Siria, non siete i soli. Un analista politico ebreo-arabo “con 32 anni di esperienza”, Elijha Magnier, ritiene che Vladimir stia applicando la “politica della matrioska”, la celebre bambolina che ne contiene un’altra, e dentro un’altra ancora. L’analista ebreo nota che ci sono Matrioske con fino 50 bamboline.

In Russia, questa abilità di Putin è ampiamente riconosciuta (ci si scherza anche sopra) con un’altra metafora: non matrioske, ma Многоходовочка: una tattica degli scacchi a più strati, in cui mosse apparentemente cattive o incomprensibili portano allo scopo.


Tratto dal blog di Maurizio Blondet. L'articolo completo a questo indirizzo: http://www.maurizioblondet.it/piccole-notizie-insieme-dicono-qualcosa/

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Imposimato a 11 anni da quell’11 settembre: era strategia della tensione

Gli attentati dell’11/9 sono stati un’operazione globale di terrorismo di Stato consentita dall’amministrazione degli USA, che sapeva già dell’azione ma è rimasta intenzionalmente non...

RISING SUN di Lunar Explorer Italia e Paolo C. Fienga

Si trattò di un'avventura scientifica davvero suggestiva e, onestamente, ben riuscita la quale ci riservò non solo qualche sorpresa (indimenticabile il frame che ritrae un "corpo anomalo"...

Un calice di 1600 anni fa rivela che gli antichi romani usavano ‘nanotecnologie’

I romani sapevano come fare e come utilizzare le nanoparticelle per creazioni artistiche. Non è la prima volta che la tecnologia romana sorprende i...

Dategli corda e si impiccheranno da sé

DATEGLI CORDA E SI IMPICCHERANNO DA SE’Nella Gran Bretagna della seconda metà del XIX secolo, nel corso della seconda rivoluzione industriale, l’establishment oligarchico (aristocrazia...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube