martedì - 29 Novembre, 2022

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Scie chimiche, cospirazione ed altro di Enrico Corbi

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Kirk Douglas, Trumbo e JFK: Quando i patrioti di Hollywood resistettero al Deep State

Negli ultimi decenni, salvo poche eccezioni, Hollywood (proprio come gran parte dei media mainstream) è diventata una branca della CIA e del più ampio...

Sull’immigrazione

La guerra elettrica

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
8,830IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:
La buona notizia è che la primavera è iniziata con valori di piovosità decisamente normali. La cattiva notizia è che gli aerei continuano a tracciare scie anche al di sopra delle nuvole. Perché piove? Due ipotesi non necessariamente incompatibili: a) il controllo del tempo meteorologico è una tecnologia imperfetta (il clima è un sistema troppo complesso tendente al caos) b) “stanno facendo piovere” qualche goccia in più per dare uno zuccherino a qualcuno. So bene che la seconda ipotesi non è facilmente verificabile. Eppure, essendo assodato che le armi climatiche esistono, sarebbe strano che non venissero impiegate, se non altro come deterrente.

 

Il cover-up nostrano sulle scie chimiche sarà finalmente perforato? Non sono molto ottimista a breve. Credo che dovremo rassegnarci ad essere individuati come “quelli delle leggende metropolitane”. Una ben strana leggenda, la nostra. Anziché essere evanescente ed inafferrabile, resta in bella mostra nei cieli di mezza Italia, senza tentare di sottrarsi ai fotografi.


Ammettiamo pure che i cittadini non siano tenuti a conoscere la differenza tra le normali scie di condensazione e queste innaturali scie di bassa quota, che gli americani correttamente definiscono “aerosol” (dato che ce le stanno facendo inalare tutti i giorni…). Eppure, mai nessuno ha trovato da ridire sulle strane traiettorie di questi apparecchi? “Sono soltanto aerei di linea”. E da quando volano in stormo? e quelle acrobazie incrociate?

Tutte queste anomalie hanno ben poco di “leggendario”, eppure la totalità degli organi d’informazione sembra non accorgersene. Gli unici segnali di vita intelligente provengono (oltre che da Marte) “dal basso” ossia dalla comunità civile. Si capta una crescente insofferenza verso questa congiura del silenzio. Se non eccediamo in ottimismo è possibile che entro l’anno si costituisca un coordinamento nazionale sulle scie, sul modello dei vari comitati che già da anni si sono attivati negli USA con l’apporto di ricercatori indipendenti. Grazie alla tenacia di Tom Bosco ed al prezioso lavoro di tanti altri privati cittadini, anche da noi verranno presto alla luce filmati significativi ed accurate indagini di laboratorio.


Nell’attesa ritengo opportuno affilare qualche arma concettuale.

Le scie non sono uno dei tanti problemi di “inquinamento ambientale”, bensì un programma di manipolazione a lunga scadenza, al cui interno si trovano molteplici obiettivi. Ancor meglio si potrebbe dire: le scie sono “il” programma. All’interno ci sono persino elementi di condizionamento subliminale. Nel sito www.davidicke.com si trovano alcune inquietanti immagini del cielo americano solcato dalle scie. Un cielo inquadrato dall’occhio televisivo (si tratta di spot pubblicitari e di news!). La televisione ostenta ciò che ufficialmente non “deve” esistere! La realtà è decisamente più romanzesca di qualunque fiction. Potete trovare queste pagine nella sezione “Mind Control archives”, con il titolo “subliminal chemtrails”


Mi sembra assolutamente necessaria una riflessione sugli elementi “cospirativi” che costellano la diffusione delle scie chimiche, in mancanza della quale si rischia di sottovalutare la reale dimensione del fenomeno. Le scie non sono esclusivamente collegate ad Haarp in quanto strumento di controllo delle comunicazioni militari e del clima. Un tale dispendio di risorse umane ed economiche non trovrebbe piena giustificazione. Che cosa altro stanno cercando di fare?

 

Tra i vari siti internet che si occupano di chemtrails, il più attendibile mi sembra quello gestito dall’ingegnere californiano Clifford Carnicom (www.carnicom.com). Le competenze di Carnicom svariano dalla geodetica alla matematica superiore, includendo fisica, biologia e statistica. Ha lavorato ai massimi livelli professionali per vari progetti governativi di monitoraggio ambientale, collaborando anche con il Dipartimento della Difesa. Uno con le credenziali a posto ed anche un convinto ambientalista. Dovremmo quindi considerare le sue affermazioni in merito alla natura ed alle finalità delle scie con estrema attenzione, anche quando ci prospettano scenari agghiaccianti.

 

Fin dal 1999 Carnicom sostiene di aver rintracciato nelle chemtrails la presenza del bario in vari composti, indicando le metodologie di indagine: analisi spettrometriche dell’atmosfera, , misurazione della modifica del ph atmosferico, analisi della quantità di bario presenti negli organismi viventi e nei corsi d’acqua. (Nella sezione del sito “Aerosol Operation Crimes & Cover-up”, si consulti il file: “Barium Identification Further Confirmed”, del 28 novembre 2000)

 

Si noterà che Carnicom enfatizza due aspetti assai preoccupanti: 1) le scie determinano “cambiamenti radicali ed improvvisi della composizione chimica dell’atmosfera” 2) i composti di sali di bario “sono stati introdotti nell’atmosfera in quantità massiccia”, tale cioè da nuocere alla salute.

 

Un accurato documento sulla tossicità del bario si trova all’url http://www.atsdr.cdc.gov/. Il suo titolo è Toxicological Profile For Barium And Compounds, Agency for Toxic Substances and Disease Registry U.S. Public Health Service, July 1992.” Alcune conseguenze accertate in seguito all’inalazione di sali di bario sono già state divulgate in molti forum sulle scie. Si tratta delle affezione alle vie respiratorie, in un crescendo di gravità che culmina nell’asma. Stranamente non è stato dato rilievo, invece, ad un altro aspetto negativo, non meno preoccupante: gli effetti sull’apparato riproduttivo.


Alla pagina 23 del documento (della versione pdf) leggiamo:

 

2.2.1.6 Reproductive Effects

 

No studies were located regarding reproductive effects in humans after inhalation exposure to barium. Only one limited report was available regarding reproductive effects in animals following intermediate inhalation

exposure to barium carbonate (Tarasenko et al. 1977). Disturbances in spermatogenesis, including decreased number of sperm, decreased percentage of motile sperm, and decreased osmotic resistance of sperm, were reportedly observed in male rats exposed by inhalation for one cycle of spermatogenesis to 15.8 mg barium/m3 as barium carbonate dust. The testicles of these treated rats reportedly had an increase in the number of ducts with desquamated epithelium and a reduced number of ducts with 12th-stage meiosis. Thecondition of the testicles of treated rats returned to normal 30 days after cessation of barium carbonate treatment (Tarasenko et al. 1977). Similar observations were noted in a second experiment in which male rats were exposed by inhalation for an intermediate period to 3.6 mg barium/m3 as barium carbonate dust. In a third experiment by the same authors, female rats exposed by inhalation for an intermediate period to 2.2 or 9.4 mg barium/m3 as barium carbonate dust reportedly developed a shortened estrous cycle and alterations in the morphological structure of the ovaries.”

Vi si dice che le cavie maschili sottoposte ad inalazione di carbonato di bario (uno dei composti identificati da Carnicom, NB) hanno subito una riduzione degli spermatozoi e un’alterazione dei testicoli. Le cavie femmine hanno subito un accorciamento del ciclo e alterazioni nella struttura delle ovaie. In sintesi: il bario provoca la sterilità. Nel 1992 non era ancora ufficialmente comprovata sugli esseri umani. Ed oggi?

Ecco la prima di una serie di pessime notizie associabili alle scie. Non voglio creare inutili allarmismi, però sappiate che la faccenda sta in questi termini. Per puro amore della completezza dell’informazione, devo citare al riguardo un intervento anonimo disponibile nel sito di David Icke, nella sezione “The news room”. La lettera viene titolata “Chemtrails in The Netherlands” e l’autore vi si firma con le sole iniziali, J.K. e la città, Hardenberg, Paesi Bassi.

“The chemicals in chemtrails change the hormonal function. Most of the chemicals are womanly (ingredients like estrogens) and bad for males. Chemicals weakening the sperm cells. Males become infertile. Infertility is a growing problem, all over the world. Testicles of boys can't go down and stay underdeveloped. The blessing of other chemicals of chemtrails are: neuromuscular disorders, dysfunction of short memory, loss bladder control, headache, arching joints and muscles, disorientation, hacking coughs, nervous tics, dizziness, pneumonia, upper respiratory, haemolysis, colitis, liver dysfunction, etc. The planes spraying Foray48B (BTK/Chemical Formula). Ingredients of chemtrails are barium, aluminium, titanium, sodium, hydroxide, phosphor acid, sulphuric acid, calcium and magnesium. It is a grim outlook for the humans, animals and ecosystem. It is a form of a sneaky terror against the world population. Weaken the people and it is easier to repress the people and reduce the overpopulation.”

Vi prego di considerare col massimo beneficio d’inventario tutte le affermazioni del Sig. J.K. Ad oggi non sono in grado di fornire alcuna conferma o smentita di quanto viene scritto. L’unico punto che collima con le proprietà tossicologiche accertate del bario è la riduzione della fertilità. Se le scie contengano estrogeni, non sono in grado di confermarlo.

In fondo alla stessa pagina viene pubblicizzato un libro di Jacqueline Kasun, “The war against population, the economics and ideology of world population control”. Le scie sono anche uno strumento (criminale) di controllo demografico? E’ altamente probabile, ma per esserne certi dovremo riuscire ad analizzarle, senza tralasciare l’ipotesi che ve siano di vario tipo.

Per concludere, una curiosità. Ho trovato questa strisciolina anonima su alcune fermate dell’autobus nella città di Padova. Sembrano essere apparse misteriosamente nel mese di marzo. Se qualcuno ha un’ipotesi, si faccia avanti. Personalmente le considero un segnale incoraggiante.

Per chi vuole, c'è la possibilità di scaricare il file originale della strisciolina della foto, che potete stampare su carta adesiva e utilizzare come meglio credete

 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Le anticipazioni della conferenza “energia vitale” (Assisi, dicembre 2018)

Con il Progetto Manhattan gli USA hanno ufficialmente avviato l’Era Atomica, che fino ad oggi ha portato molti danni e pochi vantaggi nella distribuzione...

CHE DIREMMO SE HAMAS AVESSE UCCISO 600 ISRAELIANI? di Robert Fisk

E così ancora una volta Israele ha aperto le porte dell'inferno ai palestinesi. 40 civili che cercavano rifugio sono morti in una scuola dell'Onu,...

Giorgio e Silvio: le parallele che si intersecano (un po’ troppo) da decenni

Se fossero due rette, Giorgio e Silvio, smentirebbero Euclide, perché si intersecano da sempre nonostante intersecazioni tali, la prima volta che sono accadute avrebbero...

Il ritorno dei morti viventi

predetto che in concomitanza delle elezioni presidenziali sarebbe stato catturato bin Laden, e hanno avuto torto”. Io sono stato fra questi, e francamente non mi sembra di aver...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube