fbpx
sabato - 2 Marzo, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Scie chimiche, disinformazione e paranoia

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Le derive sanitarie di UE, WEF e OMS

A VISO SCOPERTO con Martina Pastorelli, Alberto Contri e Giovanni Frajese Conduce Matteo Demicheli Le derive sanitarie di UE, WEF (World Economic Forum) e OMS (Organizzazione...

Articoli più letti

Quanto è riproducile oggi la Scienza?

  La riproducibilità è un parametro fondamentale nella scienza. Se un risultato non può essere replicato, non può considerarsi scientifico. Eppure negli ultimi anni, si...

Sull’immigrazione

Nexus New Times # 161

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,500IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

L'ultima cosa che avrei mai immaginato è quella di dovermi occupare, in questa sede, di questioni che hanno ben poco a che fare con l'informazione e molto invece con sterili e inutili polemiche che non fanno altro che il gioco di tutti coloro che vorrebbero screditare un argomento tanto importante (e a me, come molti di voi sanno, assai caro) come quello delle scie chimiche. Onde evitare di sparare sulla croce rossa, non farò il nome del protagonista di questa incresciosa situazione, ma credo sia relativamente facile per chiunque intuire o scoprire di chi stia parlando…

Tutto cominciò un bel giorno in cui il personaggio in questione, noto ricercatore e divulgatore nell'ambito delle "chemtrails", mi segnalò che il forum del sito di NEXUS era letteralmente "infestato" da debunker e disinformatori, e addirittura che alcuni ne erano diventati moderatori. Piuttosto allarmato, gli risposi che avrei approfondito la faccenda con l'amministratore del forum stesso, il mio amico e collaboratore Andrea Rampado, al quale lo rimandavo per delucidazioni. Non mancai di spiegargli che il forum di NEXUS, pur riflettendo lo spirito della rivista e del sito, era una creatura a sé stante e decisamente atipica. Quando, davanti a due robuste Tennent's, Andrea ed io immaginammo questo spazio di discussione, ribaltammo tutti gli schemi: gli iscritti inizialmente erano "seccatori", per poi progredire a "paraculo", "complottisti", etc. (non mi sembra di aver ancora visto assegnato l'inarrivabile titolo di "Jedi"…); la figura del moderatore veniva cancellata a favore di quella del "provocatore", uno stimolo al confronto, alla riflessione, alla condivisione, alla ricerca della verità e della conoscenza. Questo ha significato che nel forum non sempre le posizioni di certi "provocatori" riflettessero le mie, e viceversa, ma il dibattito era sempre basato sul rispetto e sull'intelligenza da parte di tutti, e quelli che sgarravano venivano inesorabilmente emarginati. A causa dei numerosi impegni non sono mai riuscito a seguire il forum quanto avrei voluto, ma di certo la quantità e qualità delle discussioni e degli argomenti era, ed è, da Top Class.

Per farla breve, tra Andrea e mister X è iniziato via email un dialogo tra sordi, e la cosa è degenerata quando alcune porzioni (e solo alcune porzioni, estraniate dal contesto) del carteggio sono state da quest'ultimo postate sul suo blog, insieme ai dati sensibili di Andrea e a epiteti della peggior specie. Di colpo, il forum di NEXUS (e di riflesso la rivista, che per la cronaca in Italia è stata la prima ad occuparsi di scie chimiche, nel lontano 1998), il suo amministratore ed io stesso siamo diventati dei collusi col sistema, disinformatori e venduti (e chi più ne ha, più ne metta…). Quando poi ha scoperto di un convegno organizzato a Milano l'11/9, al quale parteciperò come relatore e al quale sarà presente anche Paolo "Goebbels" Attivissimo, apriti cielo!

Chi avrà modo di leggere le sue farneticazioni, potrà apprezzarne i toni da inquisizione e i contenuti prossimi allo zero, decidendo in piena coscienza e autonomia di giudizio quale valore possano avere. Va detto comunque che stiamo parlando di un ricercatore che ha prodotto molto valido materiale sull'argomento delle scie chimiche, tanto che abbiamo postato alcuni suoi articoli anche nel nostro sito (e addirittura favorevolmente recensito un suo libro sulla rivista). Purtroppo, la sua ricerca si è tramutata in ossessione, il suo attivismo in una crociata contro gli infedeli e la sua lucidità in paranoia: avrei dovuto intuirlo al primo indizio, quando alcuni anni fa se la prese con Massimo Mazzucco, a suo dire scientemente colpevole di aver utilizzato per la homepage del suo sito luogocomune.net un'immagine in cui (secondo lui) erano rappresentate delle scie chimiche… (disinformazione subliminale?) Sia quel che sia, questo è il triste risultato delle persone che si prendono troppo sul serio, che si sentono detentrici dell'Unica Verità, senza nemmeno rendersi conto del grave danno che arrecano proprio alla causa che sostengono di difendere. A sua parziale discolpa, riconosco che mister X ha subìto molestie non di poco conto da certi personaggi piuttosto equivoci, ma mi domando se almeno una parte di esse non siano state, se non istigate, quanto meno favorite da certi suoi comportamenti.

Avrei voluto spendere meglio questo tempo e queste energie occupandomi di questioni ben più importanti, ma questa puntualizzazione mi sembrava doverosa. Ora il vostro debunker vi lascia: l'11 settembre si avvicina e c'è un sacco di disinformazione da preparare e diffondere per l'occasione…

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

PER GLI USA L’INVERNO PIÙ RIGIDO DEL SECOLO? L’ALLARME DEI METEOROLOGI AMERICANI

METEOROLOGI AMERICANI: SARÀ L’INVERNO PIÙ RIGIDO DEL SECOLO Gli Stati Uniti dovrebbero prepararsi a vivere l'inverno più rigido da cento anni a questa parte. A dirlo...

Un video amatoriale a confronto con la stampa nazionale?

Un video amatoriale girato in Giappone sta facendo il giro del mondo!! La notizia di estremo interesse è stata subito vagliata dai nostri collaboratori...

Il sole in una provetta

spettacolo indimenticabile. Un gruppo di brillanti ricercatori napoletani ha ripetuto, a beneficio del pubblico presente, un esperimento forse impropriamente definito di "fusione fredda" (dato che i loro riscontri sperimentali indicherebbero...

Straordinari geoglifi a spirale scoperti nel deserto del Sud Africa

Straordinari geoglifi a spirale scoperti nel deserto del Sud Africa: una perduta città del Kalahari? L’erosione del vento e una minuziosa osservazione del territorio hanno...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube