fbpx
lunedì - 15 Aprile, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Siria, intelligence britannica ai terroristi: distruggete le prove delle armi chimiche a Khan-al-Asal

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Manipolazione della storia e delle menti

La storia la scrivono i vincitori, quindi è sempre diversa dalla realtà? Ne parliamo con Teodoro Brescia Dottore di ricerca, docente e scrittore e autore del libro...

Articoli più letti

Sai (Stratospheric aerosol Injection) for Climate Engineering: un’alternativa alle scie chimiche?

Vere scie di condensazione  di uno stormo di B-17F – le "Fortezze volanti" dell'USAF – sui cieli d'Europa durante la Seconda Guerra Mondiale (USAF photo, riportata...

Sull’immigrazione

“ROMANCE” (1986)

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,600IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

La città di Khan al-Assal è stata menzionata nei comunicati stampa per l’uso di armi chimiche, in cui esperti russi avevano prelevato e analizzato diversi campioni, concludendo che: “l’arma con il ٍٍSarin era stata fatta artigianalmente in casa, e non industrialmente. Era stata fabbricata a febbraio sul territorio Siriano, che a quel tempo era sotto il controllo dei combattenti dell’opposizione” .

1-351478

Più di 400 mercenari, attrezzati con tutti i tipi di armi da medie a pesanti, hanno attaccato nuovamente la località di Khan Al-Asal, dopo la bonifica, avvenuta 2 mesi fa, dall’esercito nazionale siriano.

L’attacco è avvenuto Domenica dopo mezzanotte, contemporaneamente da tre assi, riuscendo a sorprendere le postazioni militari le quali sono state ridotte a non più di cinque. L’attacco è stato ben organizzato i terroristi hanno cominciato bombardando la città da una distanza superiore a tre kilometri con dei razzi di fabbricazione locale e dei colpi di mortaio, obbligando i soldati dell’esercito a ritirarsi temporaneamente in attesa dei rinforzi per poter entrare negli scontri diretti a fuoco.

Secondo fonti giornalistiche locali, l’ordine di quest’assalto è arrivato dall’intelligence britannica proprio alla vigilia dell’arrivo degli ispettori Onu a Damasco, con lo scopo di raggiungere il luogo in cui sono state utilizzate delle armi chimiche, per insabbiare o cancellare qualsiasi indizio che possa consolidare le prove russe.

La città siriana di Khan al-Assal situata strategicamente poco lontano da Aleppo nel nord del paese è considerata una delle tante città lealiste che sono state sotto poste agli attacchi continui da parte dei mercenari takfiri solo per causa della loro posizione politica.

 

(Fonte: http://tg24siria.wordpress.com)

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

RISCALDAMENTO GLOBALE? di Maurizio Blondet

L’ultimo Stato ad essere alluvionato, in queste ore, è l’Arkansas (1). Ampie zone dell’Ohio, il sud dell’Illinois e grandi spazi del Missouri sono già...

Elezioni francesi: qualche spunto di riflessione

"La minaccia viene da dentro". Con questo sottotitolo si apprestava ad essere proiettato nei cinema d'Oltralpe un film che, censurato per ben due volte a...

Misterious guests in Valmalenco

  Last week I went to Valmalenco, near Sondrio, Italy, with Diego Antolini and Alessio Sargentini (The X-Plan Group) to investigate firsthand about the extraordinary...

CHIODI, BENZINA E SOMMERGIBILI di Claudio Negrioli

Come da molti previsto, il recente cambio di consegne tra l'uscente Tony Blair e l'entrante Gordon Brown è stato sottolineato da eclatanti episodi di...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube