fbpx
lunedì - 4 Marzo, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Terrore in Francia

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Le derive sanitarie di UE, WEF e OMS

A VISO SCOPERTO con Martina Pastorelli, Alberto Contri e Giovanni Frajese Conduce Matteo Demicheli Le derive sanitarie di UE, WEF (World Economic Forum) e OMS (Organizzazione...

Articoli più letti

Quanto è riproducile oggi la Scienza?

  La riproducibilità è un parametro fondamentale nella scienza. Se un risultato non può essere replicato, non può considerarsi scientifico. Eppure negli ultimi anni, si...

Sull’immigrazione

Nexus New Times # 161

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,500IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

TERRORE IN FRANCIA

Scatta il livello scarlatto

 
Massimo Mazzucco – www.luogocomune.net
 
 
Ci risiamo. Terrorismo in Francia. Quattro morti in una scuola ebraica di Tolosa, di cui tre bambini. La strage sembra collegata ai precedenti omicidi di tre militari, tutti di colore.
 
C'è già chi si chiede, nella comunità ebraica di Tolosa, se sia "soltanto" razzismo, oppure se sia "antisemitismo". Il sindaco di Tolosa preferisce non sbilanciarsi, e dice che si tratta di gesti "razzisti e antisemiti". Così non fa scontento nessuno.
 
Intanto, il balocco per i media mondiali è servito. E mi raccomando, non discutete soltanto della differenza fra razzismo e antisemitismo, ricordate che c'è anche di mezzo uno scooter nero che però ieri era bianco, che l'assassino aveva un grande tatuaggio al volto, e ieri portava anche al collo una telecamera. Era accesa? Era spenta? Vedremo un giorno in rete le immagini raccapriccianti della strage? Boh, mah, chilosà? 
 
Come vedete, cari giornalisti, ne avete da sbizzarrirvi per una quindicina di giorni, per cui nessuno si metta in mente di domandarsi se per caso una persona che trova la forza di piantare una pallottola in testa ad una bambina da distanza ravvicinata possa magari essere un "semplice" psicopatico. E soprattutto a nessuno venga in mente che questi psicopatici ormai vengono prodotti dai servizi segreti di tutti i paesi occidentali come se fossero delle piccole auto di serie. Cambia solo il comando verbale che gli fa scattare in testa la necessità di uccidere, ma il meccanismo di fondo è sempre lo stesso: agisce con freddezza e determinazione, esegue tutte le istruzioni a puntino, e poi non si ricorda nemmeno come si chiama. Figuriamoci se si ricorda chi l'ha mandato. Alla peggio, in prigione finisce lui.
 
La polizia francese invece sa già bene dove cercare: "250 investigatori stanno seguendo due piste: quella islamica, e quella dell'estremismo di destra". Si presume quindi che 125 poliziotti vadano a rompere i coglioni a tutti gli islamici della zona, mentre gli altri 125 … ah già, dove abita l'estremismo di destra? Non ha un indirizzo preciso, …
 
… perchè quella è una ideologia, non è una religione. Quindi è improbabile che la seconda pista porti a risultati concreti, mentre gli islamici sono tutti riconoscibili da lontano, sappiamo bene dove abitano, e sappiamo bene che sono tutti violenti ed assassini per natura.
 
Sarkozy recita il minutino di silenzio, abbraccia i familiari delle vittime, e poi scrive a Netaniahu per esprimere il proprio cordoglio, e per assicurargli "la totale determinazione delle autorità francesi affinché l'autore di questo atto vile e ignobile sia fermato e giudicato con tutta la severità che richiede la gravità e la crudeltà di questo crimine".
 
Per i 3 militari di colore invece non ha fatto nessun minuto di silenzio, non ha abbracciato nessun familiare, e non ha espresso il proprio cordoglio nemmeno al proprio cane. Collateral damage, niente di più.
 
Nel frattempo il previdente Sarkozy innalza a "scarlatto" il livello di minaccia in cui si trova la Francia da oggi. E' la prima volta che la Francia raggiunge il livello scarlatto. La polizia francese infatti misura il livello di minaccia dal colore bianco a quello scarlatto: 
 
Il LIVELLO BIANCO significa: "Nessuna minaccia."
 
L'ultima volta che l'hanno avuto era prima della Rivoluzione Francese.
 
Il LIVELLO GIALLO significa: "Vigilanza contro minacce indefinite e utilizzo di misure locali. Autorità pronte ad agire se il livello di minaccia dovesse cambiare."
 
Se un giorno qualcuno mi mostra un poliziotto che sta vigilando "contro minacce indefinite" gli regalo un milione di dollari. 
 
Ma poi cosa vuol dire "utilizzo di misure locali"? Puoi usare jeep e carri armati, ma solo se hanno la stessa targa di quella provincia? Se la minaccia è "indefinita", come fa ad essere "localizzata"?
 
"Non so ancora cosa ti faccio, ma te lo faccio sicuramente in via Roma davanti alla pizzeria. Tu intanto localizzati".
 
Il LIVELLO ARANCIONE significa: "Minaccia plausibile. Vengono prese misure moderatamente intrusive nelle pubbliche attività. Vengono fatte preparazioni per passare a livelli più alti."
 
Perché naturalmente di tornare indietro non se ne parla nemmeno. Una volta arrivato a quel punto, chi ti ferma più? E' noto infatti che le minacce non si estinguono mai con gli atti commessi (quando mai è successo, che una "minaccia" venisse davvero messa in atto, e la cosa finisse lì?), ma si nutrono della paura stessa che provocano, fino a raggiungere il punto di non ritorno.
 
Ma poi, cosa vuol dire "moderatamente intrusive"? "Mi scusi signora, devo metterle una mano nel reggiseno per vedere se ha una bomba, ma ci resto solo un paio di secondi"?
 
Il LIVELLO ROSSO significa: "Minaccia altamente plausibile. Misure per un contrattacco di emergenza vengono prese, incluso la protezione delle pubbliche istituzioni. Militari in stato di all'erta."
 
Chi conosce un solo "terrorista" talmente imbecille da lanciare "minacce altamente plausibili" prima di entrare in azione me lo faccia incontrare, perchè deve essere un personaggio davvero divertente.
 
"Oh ragazzi, tirate fuori i militari e schierateli davanti all'Eliseo, perchè giovedì alle quattro mi ci butto contro con una autobomba. Siccome voglio colpire le istituzioni, e siccome la mia Fiat Punto non vale più un cazzo, la cosa mi sembra altamente plausibile". (Invece di solito, senza "minacce" particolari, a difendere l'Eliseo ci tengono Lassie e Rin-Tin-Tin, fra l'altro. Cacchio, se una minaccia è "altamente plausibile" sarà pure più prevedibile, no? E allora cosa fai? Aspetti che ti telefoni il terrorista per avvisarti, prima di organizzarti per sventarla?) 
 
Il LIVELLO SCARLATTO significa: "Minaccia certa di attacchi molto gravi. Vengono prese tutte le misure di sicurezza necessarie, compreso la perquisizione delle borse, il controllo all'ingresso dei negozi, restrizioni nel trasporto pubblico, strade e ferrovie e restrizioni nell' aviazione civile." 
 
Questo è il livello scarlatto: si blocca un intero paese – auto, aerei e ferrovie – e si perquisiscono 50 milioni di cittadini a tappeto, per prendere un assassino che ha ucciso sette persone in 20 giorni nell'arco di 12 chilometri quadrati.
 
Se un giorno la Francia venisse invasa dagli alieni, non avrebbero più colori a disposizione per alzare il livello della minaccia.
 
Ma naturalmente siamo in tempo di elezioni, quindi tutti questi ragionamenti non contano. Conta solo il rumore che fanno certe parole nelle orecchie della gente.
 
Massimo Mazzucco
Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

MMT, BARNARD: LE BANCHE NON HANNO GRANDI COLPE

MMT, Barnard: “le banche non hanno grandi colpe e nemmeno fanno grossi utili” Fonte: www.stampalibera.com   Ieri, a Padova, è stata una giornata molto interessante, me ne...

Psichiatria al veleno

Le diagnosi di disturbi mentali si affidano a criteri discutibili, e in genere i trattamenti richiedono l’uso di almeno un pericoloso psicofarmaco, per il...

Wilhelm Reich e l’Orgonomia 2.0 – dalla teoria alla pratica

Siamo lieti di segnalarvi questo importante evento, che affronta un argomento molto caro al mondo di NEXUS e a tutti coloro che aspirano a dare...

La Cina si compra Syngenta (e l’agricoltura europea?)

La Cina si compra l'agricoltura italiana? È la domanda che qualcuno, come Sergio Di Cori Modigliani, si è posto nel web in seguito alla...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube