fbpx
mercoledì - 24 Luglio, 2024

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Elevate your accessory game with OpClock's premium selection of Rolex Replica and meticulously designed replica watches. Explore now and redefine luxury.

Una crepa nel muro?

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Nexus New Times # 165

NEXUS New Times Nr.165, atteso come sempre, è ora disponibile! Non possiamo, in questo preciso momento storico, ignorare l’incalzare della tematica bellica. E non ci riferiamo...

Articoli più letti

Chi è, cosa ha fatto e cosa sta facendo Donald Trump

Adesso è il momento giusto per tutti di capire cosa sta facendo Donald Trump e di provare a decifrare l'ambiguità di come lo sta...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
10,600IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Dopo averne “spizzicato” le parti più importanti nei giorni scorsi, ora mi sono gustato la versione integrale e completa della puntata di “Fuori dal Coro” andata in onda su Rete 4 il 7 settembre (o per essere più precisi, la sezione dedicata al famigerato Green Pass e più in generale alla questione dei vaccini con annessi e connessi).
In primis, i miei più sentiti complimenti a Mario Giordano, che in poco più di un’ora di trasmissione mi ha riconciliato con la professione del giornalista, mai caduta così in basso, soprattutto nel nostro paese. Possiamo interrogarci quanto vogliamo sulle motivazioni che hanno spinto Giordano a realizzare quello che la stragrande maggioranza dei suoi colleghi si è ben guardata dal fare in tutti questi lunghi mesi, contribuendo anzi a promuovere la narrativa ufficiale in ogni modo possibile e immaginabile, senza mai porsi o porre a chi di dovere le domande che la cosiddetta “deontologia professionale” avrebbe imposto. Non è certo un caso che l’Italia, per quanto riguarda gli indici relativi alla libertà di stampa, si collochi agli ultimi posti o comunque molto in basso nella classifica mondiale, indipendentemente dai criteri di valutazione esaminati: l’Ordine dei Giornalisti, ente ormai del tutto delegittimato, si è ben guardato dall’avviare alcun procedimento disciplinare nei confronti di tutti quegli iscritti all’albo che in questi mesi si sono vergognosamente prestati a diffondere notizie palesemente false e/o tendenziose, e delle quali rimane fortunatamente una ponderosa documentazione che verrà utile il giorno in cui, se mai verrà, una nuova Norimberga si occuperà di vagliarla e di condannare coloro che saranno giudicati complici di questi crimini. Come la storia insegna, giustificarsi affermando di aver “eseguito gli ordini” non varrà a salvare questi pennivendoli dalle conseguenze delle loro azioni.
D’altra parte il livello abnorme di corruzione imperante non riguarda certo solo i giornalisti, come ben sappiamo: praticamente ogni settore della cosiddetta “società civile” è ormai marcio fino al midollo, anche se in ognuno di essi emergono numerose e notabili eccezioni, come fiori di loto in mezzo alla melma. 
Un giorno questa vera e propria guerra, che per quanto asimmetrica è probabilmente la peggiore che la storia recente ricordi, finirà. Quando quel momento arriverà, potremo riesaminare e valutare appropriatamente quello che è accaduto, come è accaduto e chi, a vari livelli, ne è stato il responsabile. Fino ad allora, dobbiamo resistere e contare su persone come Giordano, che in questo caso potrebbe essere la prima crepa nel mainstream su una abnorme diga di menzogne pronta a crollare. Al momento, si è dimostrato degno del nome della sua trasmissione: davvero una voce "fuori dal coro"…

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

Svezia, immigrati: la polizia nasconde 38 denunce per molestia sessuale

Sono ben trentotto le denunce per molestie sessuali compiute su ragazze minorenni da parte di immigrati extracomunitari, durante un festival musicale tenutosi nel 2014...

Il legame tra BP, geoingegneria e ingegneria genetica – di Jim Thomas

La BP non si fermerà alla pericolosa trivellazione in alto mare: la compagnia è incline a progetti ancora più rischiosi, inclusa la manipolazione genetica...

Malattie non diagnosticate e guerra radioattiva di Asaf Durakovic

La sperimentazione e l'uso della bomba atomica, poi di munizioni e blindature all'uranio impoverito, hanno irradiato i luoghi di sperimentazione e le scene delle...

“ON MOTHER’S DAY” di Massimo Mazzucco

Sullo sfondo passano nel frattempo delle immagini, girate con la macchina a spalla, di Marines che si addentrano in una boscaglia. Sono immagini che...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Nessun evento futuro al momento.

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

[mailup_form]

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube

Articolo precedente
Articolo successivo