martedì - 29 Novembre, 2022

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Verso la fine dell’agricoltura industriale

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Kirk Douglas, Trumbo e JFK: Quando i patrioti di Hollywood resistettero al Deep State

Negli ultimi decenni, salvo poche eccezioni, Hollywood (proprio come gran parte dei media mainstream) è diventata una branca della CIA e del più ampio...

Sull’immigrazione

La guerra elettrica

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
8,820IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

Nel 2013, le Nazioni Unite hanno pubblicato un rapporto in cui si indica che sarebbe possibile soddisfare il fabbisogno alimentare globale grazie alle aziende agricole locali e biologiche.

Il rapporto dell’ONU sosteneva che attraverso un passaggio su larga scala a un’agricoltura biologica “a chilometro zero” diventerebbe possibile risolvere i problemi di sicurezza alimentare, povertà, disuguaglianze di genere e cambiamenti climatici.

Rispetto all’agricoltura industriale, l’agricoltura locale e biologica taglia i consumi energetici e l’inquinamento dovuti al trasporto degli alimenti. Un altro studio ha rilevato che l’agricoltura biologica utilizza meno acqua di quella industriale e i processi produttivi creano meno inquinamento in generale. I dati dello studio trentennale sul l’agricoltura del Rodale Institute mostravano che i raccolti dell’agricoltura biologica erano superiori del 33% rispetto a quelli dell’agricoltura industriale.

Attualmente, l’80% dell’agricoltura biologica mondiale si svolge al di fuori degli Stati Uniti, faro dell’economia mondiale.
Purtroppo gli accordi economici globali non permettono grossi cambiamenti in questo senso: favoriscono le multinazionali come Monsanto e non fanno che incoraggiare l’espansione e l’avidità delle grandi aziende.

* * *

Fonte in lingua originale: http://tinyurl.com/obbsxco
Articolo pubblicato originariamente su NEXUS New Times n.116, giugno – luglio 2015

 



 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

La lista dei cattivi? Giornalismo libero al servizio della politica estera USA – di William Engdal

Traduzione a cura di Freebooter F. William Engdahl è anche autore del libro, Gods...

Radice di tarassaco: una cura per il cancro?

Oggi diversi studi condotti in ambito clinico hanno dimostrato l'enorme potenziale di una pianta molto comune, che cresce spontanea nei campi e nei giardini...

C’ERA UNA VOLTA LO STATO. RIFLESSIONE SU UN PATRICIDIO EVITABILE

       Nell'ultimo numero di PuntoZero che tra poco molti di voi avranno fra le mani, molto spazio è stato dedicato al tema della sovranità e della libertà....

Nexus New Times n. 117: in edicola e nel nostro shop

IN EDICOLA E NEL NOSTRO SHOP IL NUOVO NUMERO DI NEXUS NEW TIMES  Con l’imperversare di una delle estati più torride di sempre, esce il...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube