mercoledì - 1 Febbraio, 2023

Dal 1995 l'Informazione libera ed indipendente

Zika: analisi di una propaganda

Data di pubblicazione:

Ultimi articoli

Articoli più letti

Elettrificazione terrestre e 5G: i pericoli spirituali

Fino ad oggi gli autori di controinformazione ben poco si sono occupati del significato “occulto” della tecnologia 5G, cioè dei suoi effetti (o forse...

Sull’immigrazione

Social Network

21,000FansMi piace
5,000FollowerSegui
9,210IscrittiIscriviti
spot_img
Condividi l'articolo:

L’allarme dato dall’OMS sulla perniciosità e diffusività del virus Zika, deve destare sospetto negli osservatori più smaliziati e dotati di normali capacità mnemoniche. Non dimentichiamo infatti il comportamento vergognoso (se non criminale) dell’OMS su precedenti allarmi ingiustificati di possibili pandemie risoltesi poi nel nulla. Milioni gettati al vento dai governi conniventi per inutili vaccinazioni (a proposito: dove sono finite?), razzia di medicinali antivirali e panico generalizzato.

Occorre quindi analizzare la diffusione di tale allarme, non dal punto di vista sanitario ma da quello mediatico, di propaganda di regime. Lo fa acutamente, come sempre, Jon Rappoport, di cui traduco parte di un suo ultimo illuminante articolo.

* * *

In Brasile, l’epicentro della cosiddetta "epidemia Zika", ci sono molti problemi nelle aree colpite dalla povertà che coinvolgono soprattutto i bambini, alcuni dei quali sono nati con piccole teste ed insufficienza cerebrale. La povertà la fa da padrone. Ci sono i terreni agricoli rubati ai proprietari, l’uso industriale molto diffuso di pesticidi tossici (alcuni dei quali sono vietati in altri 22 paesi) e forniture di acqua contaminata, la mancanza dei servizi igienico-sanitari di base, il sovraffollamento. Sono state indette campagne di vaccinazioni in cui le sostanze tossiche sono state iniettate direttamente nei corpi di persone il cui sistema immunitario era già sul punto di crollare. Uso di farmaci tossici.
 
Ed ora abbiamo i test sul campo per l’introduzione di zanzare geneticamente ingegnerizzate, immesse per terminare le zanzare che portano la febbre dengue. Questi test sono stati avviati senza studi di rischio per la salute umana. Ho un rapporto dal nord-est del Brasile che afferma che nel vuoto creato dalla distruzione delle zanzare dengue, un tipo più grande di zanzara si è sostituito.

Questo potrebbe essere l'insetto denominato Tigre asiatica, che è anche sospettato di portare la dengue, ed altre malattie. Nel 2014, il vaccino Tdap (contro il tetano, la difterite e la pertosse) è stato raccomandato per le donne in gravidanza. Tra le altre sostanze tossiche, questo vaccino contiene composti di alluminio. L’Alluminio può attraversare la barriera emato-encefalica e causare danni. I lavoratori sono affumicati dalle irrorazioni con spray tossici per uccidere le zanzare. I soldati stanno andando porta a porta, distribuendo spray contro le zanzare che sono più tossici così che per uso interno.
 
Unite tutti questi fattori, e disporrete di una catastrofe in corso.
 

Come ho descritto in articoli precedenti, il numero di casi confermati di neonati brasiliani affetti da microcefalia (bambini nati con piccole teste e danni al cervello) è, finora, molto bassa: 404. E di questi, quelli che possiedono un sicuro rapporto con il virus Zika sono solo 17 !
 
Ma è molto utile per alcuni evidenziare e promuovere la colpa del virus Zika per ciò che sta realmente accadendo in Brasile, se si vuole distrarre e distogliere l’attenzione dal lato oscuro della verità.
 

Se venissero interrotte le campagne di vaccinazione, fermate le irrorazioni, e posto rimedio alle condizioni che ho elencato sopra, la salute della popolazione tornerebbe a migliorare, senza necessità di un intervento medico. La gente avrebbe recuperato velocemente la salute. Naturalmente, i governi e le loro imprese alleate non hanno alcuna intenzione di restituire la terra rubata al popolo. Non hanno alcuna intenzione di fermare l'uso di pesticidi tossici. Le autorità mediche non hanno alcuna intenzione di ammettere che stanno inventando la storia di un virus innocuo, lo Zika, come una storia di copertura per i loro alleati aziendali e governativi e come pretesto per avere "una nuova malattia" da trattare per lavorare e risolvere. Non hanno intenzione di fermare le campagne vaccinali tossiche.
 
Molto tempo fa, un ricercatore del governo degli Stati Uniti mi ha detto che divide i ricercatori medici in due tipologie: le "cernie" e le le cernie sono sempre alla ricerca di un virus per spiegare tutta una serie di sintomi e gli "splitter". Gli splitter cercano molteplici cause. Ho detto che, purtroppo, le cernie erano state incaricate del gioco brasiliano. Essi operano anche come specialisti della disinformazione. (…)

* * *

Fonte in lingua originale: jonrappoport.wordpress.com – Traduzione italiana: offskies.blogspot.it


Vi segnaliamo anche questa intervosta video del Corbett Report a Jon Rappoport (in inglese: potete selezionare i sottotitoli in lingua originale o la loro traduzione automatica in italiano)…
 

… e questa notizia tratta dall'agenzia di stampa AdnKronos di oggi: 


* * *

In tema di malattie inventate, terapie censurate, libertà d'informazione e di ricerca in ambito medico e scientifico vi segnaliamo il convegno di Domenica 20 Marzo a Galzignano Terme (Pd) dal titolo L'Informazione nella salute e nel sociale. 
Relatori il Dott. Domenico Mastrangelo e il Dott. Salvatore Simeone, con la partecipazione del prof. Giuseppe Di Bella. Introduce l'evento Marco Columbro:


 

Condividi l'articolo:

Potrebbe interessarti anche ...

La rivincita di Nole

A giudicare da alcuni titoli dei principali quotidiani generalisti della scorsa settimana, la narrativa globalista è davvero sull’orlo di una crisi di nervi: “Djokovic e...

Vandali sotto bandiera Nato

Quando nel marzo 2001 due antiche statue di Buddha vennero distrutte in Afghanistan dai taleban, le immagini dell’atto vandalico fecero il giro del mondo,...

Chi tocca il signoraggio muore…

Aveva l'udienza il 5 ottobre 2005, ma viene ucciso a coltellate il 27 settembre!!! Della serie: chi tocca il Signoraggio muore... "La mia ultima...

Abbonati a Nexus

Eventi Nexus

Le potenzialità del nostro cervello

0
Grazie alle neuroscienze, oggi possiamo governare meglio le nostre emozioni, soprattutto nelle relazioni interpersonali.A ribadirlo con straordinaria autorevolezza sarà ancora una volta il Dott....

Eventi Segnalati

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo Nexus.

Conferma la tua iscrizione tramite la mail che riceverai.

Sostieni Nexus Edizioni

spot_img

YouTube