Secondo molti esoteristi, il numero tredici, da sempre, sarebbe molto importante sia nei circoli “bianchi” che in quelli “neri”. 

Dato che siamo esseri spirituali che compiono un’esperienza nella materia, e dato che la nostra natura animica è divina – l’anima, in pratica, è un frammento di Dio, del Tutto, dunque anche noi siamo Dei, anzi siamo Dio! – questo numero starebbe a indicare l’originale frammentazione di questo Tutto (almeno per ciò che ci riguarda) in tredici corpi di essenza animica, nei quali non esisteva nessun maschile e nessun femminile, né tantomeno una personalità. 
Si trattava, in sostanza, di corpi di energia dalla forma umana che rappresentavano sia il punto di partenza che di arrivo del nostro ciclo di esperienze nella materia.
Questi corpi di energia, successivamente, si sarebbero frammentati in esseri maschili, femminili e dalle molteplici personalità: era tutto previsto, dato che si trattava dell’ennesima esperienza di se stesso – del Tutto – per poi tornare all’Unità. 
I tredici hanno tutti la stessa natura, anche se possederebbero una diversa frequenza – naturalmente – in risonanza con la Sorgente: ciascuno di noi, insomma, discenderebbe proprio da uno di questi capostipiti.
È come se fossero i nostri capitribù spirituali, dai quali proveniamo e a cui facciamo riferimento.
Ciascuno di questi gruppi accoglierebbe dentro di sé un’infinità di anime, tutte con diverse personalità, lezioni da apprendere ma con la stessa vibrazione finale.
Il numero Tredici, dunque, è un numero sacro, in quanto rappresenterebbe il Tutto nella fisicità: esso, in particolare, rappresenterebbe la comprensione della creazione manifestata chiamata Uomo. 
Il Tredici rappresenterebbe anche la comprensione dell’Unità, lì dove tutte le cose si uniscono per fondersi nell’Uno: gli esempi dell’importanza del numero Tredici si troverebbero ovunque, come le dodici colonie col Commonwealth, i dodici apostoli con  Jeshua e via dicendo.
Questo numero viene purtroppo usato anche nei circoli esoterici oscuri: le famose tredici famiglie di cui si parla tanto (quelle che governerebbero il mondo da dietro le quinte) ne costituirebbero l’esempio patente. 
Queste famiglie, in sostanza, si sarebbero inserite nei gangli della politica e dell’economia internazionale (soprattutto quest’ultima) e si sarebbero già sostituite ai governi nazionali grazie alla globalizzazione politica ed economica. 
È come se i poteri oscuri si fossero voluti organizzare esattamente come Dio, in modo da creare una contro-struttura di potere che porti loro tutta l’energia che serve per rimanere qui e dominare. 
Queste tredici famiglie, secondo molti “complottisti”, sarebbero anche ossessionate dalla genetica: la loro prole, infatti, sarebbe decisa a tavolino ibridando semi e ovuli, al di là della “coppia” magari perfino conosciuta al grande pubblico.
Lo scrittore David Icke ci ha costruito un’intera carriera su queste famiglie: egli parla di tutte le casate nobiliari più importanti del Pianeta (Windsor in testa) ma anche di dinastie finanziarie come i Rothschild, i Rockefeller e via discorrendo. 
Molti autori sostengono anche che, oltre all’ibridazione per mantenere il codice genetico degli antichi Dei co-creatori dei quali si sentono rappresentanti, queste tredici famiglie oscure creerebbero anche agenti infiltrati, ovvero persone-contenitore senza emozioni, coscienza e consapevolezza (in pratica senza un’essenza animica) col solo fine di fare da catalizzatore… per abbassare tutta la vibrazione energetica umana, portandola verso determinate frequenze a loro convenienti.
Il punto nodale è che in questo momento siamo in un periodo di transizione energetica dalla vecchia vibrazione della paura alla riemergente vibrazione dell’Amore. 
Ecco il perché di tanta “paura” nel mondo, ecco il perché del cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale.
Si parla, del resto, di un Salto Quantico che l’umanità dovrebbe compiere verso una nuova dimensione non accessibile proprio da queste “forze”.
Le guardie carcerarie di questa dimensione in pratica – le tredici famiglie con i loro accoliti e leccapiedi – sanno cosa sta succedendo (la cosa pare accada ciclicamente, serve proprio all’evoluzione delle anime!) dunque starebbero cercando in tutti i modi di aumentare la paura e la conseguente frequenza di blocco, in modo tale da impedire a molte entità incarnate – e non solo – l’uscita da questa prigione vibrazionale.
Il loro obiettivo resterebbe quello di impedire un risveglio collettivo di massa, dato che rendersi conto di tutte le finzioni sceniche del sistema (crisi economica e terrorismo dal nulla in primis, tanto per capirci) significa non avere più “paure” e creare una contro-frequenza positiva così forte da abbattere questo blocco. 
Dato il mondo da “paura” in cui viviamo – stupido da ogni punto di vista, se vogliamo dirla tutta! – è davvero così impossibile escludere tutto questo? 
Oggi si parla di queste tredici famiglie – e non solo – come dei cosiddetti “Illuminati”: ebbene questi individui in realtà sarebbero esseri oscuri e infelici – altroché se lo sono! – in quanto devono nutrirsi di oscurità vera e propria (della nostra poca luce che nasce proprio da questa vibrazione) per riuscire a sopravvivere e continuare a prosperare in questa dimensione. 

Oggi, grazie a queste nuove energie che stanno affluendo dal cosmo, abbiamo tutti gli strumenti per mettere insieme questo puzzle: sappiamo – per esempio – dalla fisica quantistica della multidimensionalità della vita e dell’Universo, siamo a conoscenza dell’infinità di stelle e di Pianeti e della sicura vita nello spazio, siamo perfino a conoscenza delle frequenze; ecco perché escludere questo “film” non è più accettabile.
Credere che tutto questo oggi sia impossibile, infatti – paradossalmente – è l’unica e vera ingenuità.
Nonostante non tutti ce la faranno a fare questo salto dimensionale – è nella natura delle cose che vada così – molti spiritualisti restano positivi: sempre più gente, infatti, intuisce queste informazioni non solo a livello inconscio, ma  – soprattutto – in modo chiaro e diretto. 


Fonte dati:

Anime gemelle, anime compagne di Saint Germain
La verità vi renderà liberi di David Icke

Fonte: gabrielesannino.com